David Booker – Il gusto del recupero

Pietole di Virgilio - 03/09/2015 : 27/09/2015

Scatole vuote, imballaggi usati, pezzi di motore e cartoni, essenzialmente rifiuti. Soggetti davvero insoliti per le grandi nature morte disegnate a matita da David Booker.

Informazioni

  • Luogo: MUSEO VIRGILIANO
  • Indirizzo: via Parma 34 - Pietole di Virgilio - Lombardia
  • Quando: dal 03/09/2015 - al 27/09/2015
  • Vernissage: 03/09/2015
  • Autori: David Booker
  • Curatori: Valeria Giovagnoli
  • Generi: personale, disegno e grafica
  • Orari: tutti i sabati e le domeniche e nei giorni 3 e 4, 9, 10 e 11 Settembre con orario 16.00- 19.00. Inaugurazione Giovedì 3 settembre alle 17.30.
  • Biglietti: ingresso libero
  • Sito web: http://www.davidbookersculptor.eu/index_it.html

Comunicato stampa

Scatole vuote, imballaggi usati, pezzi di motore e cartoni, essenzialmente rifiuti. Soggetti davvero insoliti per le grandi
nature morte disegnate a matita da David Booker. Si spiega così il titolo 'Il gusto del recupero' per la selezione di opere
su carta presentate dal 3 al 27 Settembre 2015 al Museo Virgiliano di Borgo Virgilio, nella frazione di Pietole, alle porte
di Mantova


La mostra è promossa dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Borgo Virgilio e sarà aperta, grazie ai volontari della
Pro Loco, tutti i sabati e le domeniche, nei giorni 3 e 4 settembre nonché dal 9 al 13 settembre 2015 in concomitanza del
Festival Internazionale della Letteratura di Mantova. Con il patrocinio di questa iniziativa l'amministrazione di Borgo
Virgilio intende continuare, anche sul piano culturale, l'azione di valorizzazione ecosostenibile del suo territorio. E così
il Museo Virgiliano apre le porte a David Booker che con la bellezza dei suoi disegni promuove l'importanza dei
comportamenti di riutilizzo e riciclo per la salvaguardia del pianeta e ci invita a guardare di nuovo, da vicino e senza
fretta, il nostro ambiente.
I disegni di David Booker esposti al Museo Virgiliano nascono dall'azione di recupero di cartoni, scatole e pezzi
meccanici, scelti e prelevati dai contenitori del riciclo per essere disegnati semplicemente come sono nella realtà. Tolti
dal loro contesto d'uso e ritratti dal vero a distanza ravvicinata, quelli che erano oggetti umili e materiali scartati ci
appaiono nella loro unicità, protagonisti dotati di personalità propria.
Ritroviamo nelle opere su carta di David Booker una versione più accattivante e leggera del senso di monumentalità che
caratterizza le sue possenti sculture in marmo e legno, che ricordiamo esposte negli anni addietro in alcune delle più
belle città d'arte d'Italia, come Mirandola nel 2009, Todi nel 1999, Montepulciano nel 1993, solo per citarne alcune. Che
David Booker è innanzitutto scultore si percepisce nel dialogo tra luce e ombra che scaturisce dal fitto incrocio dei segni
a matita a contrasto con le morbide sfumature di grafite e con improvvise campiture di colore. Ma ora, al posto delle sue
figure titaniche troviamo strutture fragili, oggetti abbandonati, materiali che avevano perso ogni valore e che, grazie al
disegno, tornano alla ribalta in una dimensione di quiete e inazione. L'energia e la bellezza metafisica che proviene da
queste opere dimostra che non dipende dai progetti grandiosi e dai materiali pregiati la capacità di evocare stupore ed
emozione.
'Il gusto del recupero' è anche il recupero del gusto: il piacere dell'assaporare. I disegni di David Booker sono da
contemplare con calma, e quale migliore occasione per farlo, da soli o in compagnia gustandoli insieme ad un genuino
Aperitivo a Km 0 offerto nel pomeriggio dell'inaugurazione? Protagonisti del brindisi inaugurale 'Tra calici e cornici'
saranno, giovedì 3 settembre alle 17.30, i vini delle vicine Cantine Giubertoni di San Biagio, famose per il loro
Lambrusco Zero, prodotto senza aggiunta di solfiti e per il loro Lambrusco Mantovano DOC vincitore della Gran
Menzione al Vinitaly 2015. In compagnia dell'artista, e con la guida di Valentina Migliavacca, ci sarà modo di intuire il
nesso tra l'attività del disegno e la riflessione sulla propria identità e tradizione, tra il piacere dell'arte e quello dei
prodotti della terra, tra il recupero delle cose dimenticate ed il gusto per la lentezza del vivere.
Con lo stesso spirito, nel pomeriggio del 6 Settembre, la mostra di David Booker sarà animata da un Laboratorio
didattico sensoriale per bambini dedicato alle eccellenze alimentari del territorio virgiliano, ed in particolare al Gran
Suino Padano, che renderà anche i più piccoli parte attiva delle iniziative collegate all'Expo 2015. L'evento è stato
organizzato dal Comune di Borgo Virgilio ed è aperto a tutti i bambini che vogliono passare un pomeriggio divertente
ed istruttivo alle prese con l'arte del disegno, giochi e golosità tradizionali ed una gustosissima merenda finale.