Daniela Borsoi – Di terre e di acqua

Firenze - 08/12/2014 : 12/01/2015

Le vedute del magico Friuli si specchiano in Arno attraverso i dipinti di Daniela Borsoi.

Informazioni

  • Luogo: GOLDENVIEW
  • Indirizzo: Via Dei Bardi 58r - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 08/12/2014 - al 12/01/2015
  • Vernissage: 08/12/2014 ore 18
  • Autori: Daniela Borsoi
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: tutti i giorni dalle 7.30 alle 1 di notte
  • Biglietti: ingresso libero
  • Sito web: http://www.danielaborsoi.it

Comunicato stampa

Dall’8 dicembre fino al 12 gennaio, il Golden View Open Bar di Firenze (via de' Bardi 58/r) ospita la prima esposizione in Toscana dell’artista friulana Daniela Borsoi, dal titolo ‘Di terre e di acqua, di neve e di cielo’. Le opere, ispirate alla terra natia della pittrice, saranno visibili al pubblico tutti i giorni dalle 7.30 alle 1 di notte con ingresso gratuito. L'inaugurazione è fissata per l'8 dicembre alle ore 18 seguita da un aperitivo e dalla degustazione di vini friulani e prodotti di alta qualità fra cui il celebre prosciutto San Daniele



Onde di verde, sprazzi di luce, lame di giaccio. Paesaggi visti, ricordati, forse sognati. Le tele della Borsoi sono visioni poetiche, e come tali dichiarate fin dai titoli: 'Esplosione di primavera', 'Ultimi riflessi sulla laguna', 'Bagliori invernali', 'Il silenzio della neve', 'Armonia della natura'.... E poi il lago, i boschi di betulle e gli alberi di gelso, i notturni di neve e di luna, i ranuncoli, la spiaggia, gli scogli affioranti dal blu, la 'Solitudine notturna' di case dal sapore metafisico, i prati del triveneto ma anche i giardini toscani, più di recente entrati nel suo immaginario artistico.

Una ventina di queste opere approdano ora a Firenze, presentate dal Golden View di Tommaso Grosso, il risto-bar, live-jazz e spazio culturale di via de' Bardi le cui vetrate offrono una veduta incomparabile sul Ponte Vecchio.

Figlia e nipote di artisti, Daniela Borsoi è una sperimentatrice. Grande la sua attenzione alle tecniche pittoriche dell'olio ma anche dell'acquarello e dell'acrilico. L'intensità cromatica raggiunta dalle sue opere, resa attraverso sapienti velature, agisce come un'onda magnetica che cattura lo sguardo dell'osservatore.

Come scrive la critica Lorena Gava nel catalogo delle opere edito da Giorgio Mondadori: "È affascinante il modo in cui Daniela Borsoi si serve della prospettiva cromatica, dei ripetuti passaggi tonali, soprattutto nelle esplosioni di primavera, per organizzare una veduta-visione che mette insieme il grande e il piccolo, l'incommensurabile distanza e la razionale percezione fisica".



Breve biografia

La Borsoi, che vive e lavora e Pordenone, ha un intenso curriculum espositivo che l'ha portata negli ultimi anni in tutto il Triveneto, da Treviso a Trieste, da Verona ad Asolo, dove ha partecipato all'ultima Biennale. I suoi quadri sono in mostra a Roma, negli spazi prestigiosi del Chiostro del Bramante, fino al 6 dicembre.