Dan Rees – Top Heavy

Roma - 30/10/2013 : 04/12/2013

La mostra di Dan Rees si concentra sul ruolo della democrazia in relazione alla produzione artistica. I lavori raccontano come la sensibilità e il gusto si formano e vengono influenzati da un approccio legato al mainstream; da un lato la popolarità può essere un indicatore di qualità e prestigio e dall'altro può facilmente diventare simbolo del contrario.

Informazioni

  • Luogo: T293
  • Indirizzo: via Ripense 6 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 30/10/2013 - al 04/12/2013
  • Vernissage: 30/10/2013 ore 19
  • Autori: Dan Rees
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

La mostra di Dan Rees si concentra sul ruolo della democrazia in relazione alla produzione artistica. I lavori raccontano come la sensibilità e il gusto si formano e vengono influenzati da un approccio legato al mainstream; da un lato la popolarità può essere un indicatore di qualità e prestigio e dall'altro può facilmente diventare simbolo del contrario.

I principali elementi scultorei della mostra sono tre plinti piramidali invertiti, che come tre grafici tridimensionali raffigurano la popolazione mondiale in date specifiche nella storia

Queste date sono state scelte come punti di riferimento rilevanti nella produzione di Coca Cola, nell'uso delle alghe come cibo commestibile e nello sviluppo nella storia del cibo fritto.

Un'installazione fotografica che fa riferimento ai lavori dell'artista di strada francese Invader, mostra una serie di immagini tratte da internet della recente rimozione di un murale nella città di Newport, nel Galles meridionale. Il murale celebrava il Cartismo, un movimento operaio che rivendicava una forma più democratica di governo.

Dan Rees
'Top Heavy'
Opening October 30, 7pm
October 31 - December 4 2013
T293, Via G. M. Crescimbeni 11, Roma
T: +39 (0)6 88980475
[email protected]

Dan Rees' latest show focuses on the role of democracy in relation to artistic production. The work looks at how sensibility or taste are formed and influenced by mainstream attitudes; while popularity can be an indicator of quality and prestige, it can easily be a symbol of the reverse.

The main sculptural elements of the exhibition are three inverted pyramidal plinths, acting as three dimensional graphs they depict the global population at specific dates in history. These dates are chosen as relevant landmarks within the production of Coca Cola, the use of seaweed as an edible food and the historical development of fried food.

A photographic installation referencing the French street artist Invader, shows a series of images taken from the internet of the recent removal of a mural in the town of Newport, South Wales. The mural celebrated Chartism, a working-class movement towards a more democratic form of government.