L'evento nasce per sostenere un'idea: “Artisti senza barriere”, ovvero la possibilità per ogni artista di disporre per 10 giorni di uno spazio ove presentare senza filtri i propri lavori a un pubblico nuovo di possibili collezionisti.

Informazioni

  • Luogo: ART-LOFT-MILANO
  • Indirizzo: Viale Puglie 21 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 18/04/2012 - al 28/04/2012
  • Vernissage: 18/04/2012 ore 18-21
  • Curatori: Fabrizio Capsoni, Luisa Depaoli
  • Generi: arte contemporanea, inaugurazione, collettiva
  • Orari: dalle 15:00 alle 19:00

Comunicato stampa

D-ART, l'Arte incontra il Design.
18-28 Aprile 2012, ART-LOFT-MILANO, Viale Puglie 21

Mercoledi 18 aprile, presso i nuovi spazi temporary ART-LOFT-MILANO, in Viale Puglie 21, inaugurerà la mostra collettiva d'arte contemporanea D-ART, della durata di dieci giorni, per promuovere artisti emergenti e collaborare alla rivalorizzazione culturale del quartiere, il tutto in collaborazione con le associazioni Italia Meravigliosa e NIL28.

L'evento nasce per sostenere un'idea: “Artisti senza barriere”, ovvero la possibilità per ogni artista di disporre per 10 giorni di uno spazio ove presentare senza filtri i propri lavori a un pubblico nuovo di possibili collezionisti

La zona che accoglierà il D-ART infatti ha da poco scoperto il suo potenziale culturale e creativo grazie all'insediamento di giovani gallerie d'arte, designer e laboratori creativi, oltre a numerosi studi professionali, locali e ristoranti, il tutto in un vivace quartiere residenziale.
Per questo motivo si sono venute formando diverse sinergie locali che danno luogo a grandi eventi come quello del 22 aprile “NIL28 IN PIAZZA” che permetterà ai 20 artisti che esporranno al D-ART di godere di ampia visibilità.
Oltre alla grande festa di quartiere, ART-LOFT organizzerà altri eventi nel corso dei 10 giorni in cui si terrà la mostra D-ART, al fine di mantenere un'atmosfera frizzante e stimolante che sicuramente attrarrà un gran numero di curiosi, amatori, artisti ed esperti d'arte, di residenti in zona e perchè no, la Milano intera.

PROGRAMMA:

Mercoledì 18 aprile:
h. 18.00 - 21:00 inaugurazione

Domenica 22 aprile: (da risegnalare il 22 nella sezione “si svolgono in giornata”)
h.16:00 - 23.00 apertura straordinaria per NIL28 IN PIAZZA
h. 19.00 performance musicale "Onde di pietra - Sensory Experience" di Angela Corti e Rosolino Di Salvo (vedi 2° Comunicato)
- Degustazioni gastronomiche

Mercoledì 25 aprile:
h. 18.00 – 21:00 Happy Hour con lettura di poesie

Sabato 28 aprile
h.16.00-21:00: festa di chiusura con performance artistiche

Orari normali esposizione: dalle 15:00 alle 19:00

BIGLIETTO: ingresso libero

PER INFO: Associazione Italia Meravigliosa
[email protected]
Tel. +39.328.9564967

LOCATION:
ART-LOFT-MILANO, Viale Puglie 21, Milano
Pagina Facebook: http://www.facebook.com/Art.Loft.Milano
Situati nel Distretto PORTA ROMANA-TERTULLIANO
Zona semicentrale molto servita, affacciano sul verde del Parco Alessandrini.
MM Lodi + Bus 90/91 - MM Corvetto + Bus 84 e 93 - Tram 16 - Taxi P.le Cuoco

ARTISTI PARTECIPANTI:
Maria Camassa, Marta Boccone, Daniela Chinea, Angela Corti, Elisabetta Grappasonni, Elisabetta Visentin, Sarthori, Fabrizio Capsoni, Angela Iannucci, Maria Chieffi, Mario Guarino, Marzia Bollani, Mauro Lacqua, Michela Mombelli, Monia Ferioli, Cristina Pedica, Gabriella Pettinato, Veronica Scarpa, Annamaria Sgargetta, Alessandro Sgrò.

CURATORI:
Fabrizio Capsoni
Luisa Depaoli





COMUNICATO 2 PER EVENTO-PERFORMANCE 22 APRILE

Titolo performance artistico/musicale:
Onde di pietra – Sensory Experience 2

Artisti:
Angela Corti (Scultrice) e Rosolino Di Salvo (Musicista)

“… Onde di pietra è una ricerca sperimentale generata dall’incontro di tensioni
artistiche provenienti da ambiti e territori diversi, un’unione di acqua e terra,
essenza fluida e salda roccia, musica e scultura.
L’idea di un’opera che possa congiungere più arti era latente da anni nei due
artisti. Angela Corti in più occasioni aveva sentito la necessità di restituire la
sonorità della carta e della pietra, inserendo in alcuni suoi lavori pentagrammi
e note musicali; dal canto suo Rosolino Di Salvo aveva già iniziato a comporre
sonorità cromatico-musicali.
Dal lavoro condiviso nascono così sculture musicali, strumenti sperimentali; i
fili metallici sono ora sostituiti da corde di chitarra o da veri e propri strumenti
musicali (xilofono, idiofono) e le pietre fungono da pareti di risonanza.
Il Musicista dà loro vita, attraverso il suo tocco nascono infatti improvvisazioni
sonore, suoni germinali, fuori da ogni regola…” (dal testo critico di Anna Lisa Ghirardi)