Costanza Zappa – Le sperimentazioni emotive

Milano - 29/11/2011 : 12/12/2011

Costy inaugura la sua personale all’Atelier Arte e Scienza: in varie sperimentazioni di colore e materia prendono vita emozioni e luoghi, contornati dal canto lirico di Dinka Ivanovic. Sono presenti anche stampe, dove appaiono fotografie di nuovi mondi, impressioni del sistema televisivo digitale.

Informazioni

  • Luogo: ARTE E SCIENZA
  • Indirizzo: Via Mortara 5 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 29/11/2011 - al 12/12/2011
  • Vernissage: 29/11/2011 ore 19
  • Autori: Costanza Zappa
  • Curatori: Valentina Cavera
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Da lunedì a venerdì ore 15-19

Comunicato stampa

Le sperimentazioni emotive in Costanza Zappa.

Un artista si differenzia da una persona comune per il modo insolito con cui osserva la quotidianità e gli oggetti che le son propri, per la vocazione interiore a rappresentare ciò che si anima nella vita, per l’irrinunciabile spinta alla condivisione; é secondaria la scelta dei materiali, ma è nell’opera finita che essi contengono le impronte di un sogno, di una visione… a quel punto essi custodiscono quella stella polare che si cerca nel cielo per non perdersi al buio

Le sperimentazioni materiche in Costanza Zappa, artista milanese, sono le provocazioni che di volta in volta la stimolano a creare, a decifrare e a svelare a se stessa emozioni interiori contrastanti, forti, sacre, dolci, trasognanti. Il messaggio cambia di continuo dietro i suoi disegni ad acquerello, ad olio, in quelli ad acrilico o nelle sue opere elaborate con materiale di riciclo, così come nei suoi ultimi lavori: stampe di medio formato realizzate con scatti dell’universo digitale, ovvero immagini non ancora codificate, intrappolate nella rete di quella famosa rivoluzione tecnica epocale che ha trasformato il sistema televisivo analogico in digitale. Così nasce un nuovo mondo, un dispiegarsi di forme colorate, totalmente inimmaginabili anche se molto reali e si ammira un tramonto rosso in grado di emozionare pur essendo configurazione di un programma sopito in un’incompleta sintonizzazione. Quello all’Atelier Arte e Scienza Milano si prospetta un vernissage straordinario, un aggettivo che non si distanzia dallo spirito poliedrico dell’artista. Sarà una serata molto varia dove all’arte visiva verrà affiancata la performance di canto lirico di Dinka Ivanovic, che esordirà con un’Ave Maria. Una cornice di eterei luminosi suoni farà da contorno a opere originali e uniche come il “Gallo ritorto”, “L’aquila ha gettato l’occhio” e quella che s’ispira al quadro di Jan Vermeer, “La ragazza con l’orecchino di perla”. (info: 3470455787)

Di Valentina Cavera