Cosimo Paiano – Views and Feelings

Campobasso - 16/04/2014 : 30/05/2014

Il progetto dal titolo Views and Feelings è la sintesi dei suoi lavori più recenti, una selezione di opere inedite realizzate in analogico, che si sviluppa partendo da un nucleo molto intimo e sensuale, per poi aprirsi sempre di più verso l’esterno riversandosi nelle strade e nella formalità dell’architettura che le circonda.

Informazioni

Comunicato stampa

ARATRO presenta la personale del giovane fotografo Cosimo Paiano (Campobasso 1982, vive a Campobasso).
Il progetto dal titolo Views and Feelings è la sintesi dei suoi lavori più recenti, una selezione di opere inedite realizzate in analogico, che si sviluppa partendo da un nucleo molto intimo e sensuale, per poi aprirsi sempre di più verso l’esterno riversandosi nelle strade e nella formalità dell’architettura che le circonda.
Per Cosimo Paiano fotografare non è solo scattare una fotografia, lo scatto è solamente l’ultima parte, c’è tutto il mondo che lo precede, il pensare, avere una visione e metterla in scena

L’intento è di abbandonare la grammatica compositiva convenzionale ponendo, in secondo piano, la sua funzione utilitaristica e documentaria, per approdare verso una realtà espressiva nuova; un percorso necessario per rilevare le idee, a catturare i propri sogni e i propri desideri.
Come in un ritorno alla fotografia d’avanguardia, rigenerata e attuale, Paiano esegue particolari giocati sull’alternarsi della luce e dell’ombra, si affida a linee nette capaci di regolare l’intensità emozionale dei suoi scatti, lavora su sfocature che con determinatezza imprigionano lo spazio e sul close up di particolari decontestualizzati dal tempo; offrendo alla fotografia nuovi margini di libertà, specifici della loro insita forza espressiva, dell’intensità emotiva, della liricità.
Un lavoro singolare e complesso, coscienzioso e rispettoso, ma al contempo rappresentante di un’immagine che prosegue nel tempo, filtro di una visione che è propria di chi è consapevole del suo ruolo di autore.
La percezione di spazio è tempo non sono più un evento esterno – matematico e astratto - ma procedono uniformemente alle visioni divenendone parte, simultanee e legate inesorabilmente alla vista indipendente dell’osservatore. Strutture e architetture statiche e teoricamente salde perdono questa connotazione, primi piani e scene di vita quotidiane coincidono ai nostri pensieri e sensazioni; la bellezza di espressioni modificate in pose diverse, un volto si dissolve al suo passaggio e la fluidità del tempo è trascinata e fatta propria nei protagonisti degli scatti.
Views and Feelings sono la chiave di accesso necessaria per entrare in quell’affascinante pozzo nero che è l’essere umano. Si entra in un mondo infinito che si cristallizza in un obiettivo seguendo la ricerca ossessiva del fotografare l’infotografabile anima delle persone e cose.