Corpo sensibile. Barlumi del documentario

Bologna - 26/01/2017 : 29/01/2017

Negli spazi della Collezione Permanente del MAMbo, il progetto Corpo sensibile. Barlumi del documentario, promosso da Arte Fiera e curato da Marco Bertozzi, presenta un ciclo di otto presentazioni, declinate nel formato della proiezione accompagnata da talk, per indagare le forme al confine fra video arte e cinema documentario.

Informazioni

  • Luogo: MAMBO - MUSEO D'ARTE MODERNA DI BOLOGNA
  • Indirizzo: Via Don Giovanni Minzoni 4 - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 26/01/2017 - al 29/01/2017
  • Vernissage: 26/01/2017 ore 17
  • Curatori: Marco Bertozzi
  • Generi: incontro – conferenza
  • Orari: Orari degli incontri: giovedì 26 gennaio, h 17: Caterina Erica Shanta; h 18.30 Milo Adami, anticipazione in occasione dell’inaugurazione di Arte Fiera venerdì 27 gennaio, h 17: Danilo Torre; h 18.30: Virginia Eleuteri Serpieri sabato 28 gennaio, h 17: Chiara Malta; h18.30: Cosimo Terlizzi domenica 29 gennaio, h 17: Riccardo Giacconi; h 18.30: Luca Ferri Ingresso libero fino a esaurimento posti In occasione della ART CITY Whte Night sabato 28 gennaio, h 20-24, proiezione di tutti i film della rassegna.
  • Biglietti: ingresso libero fino a esaurimento posti

Comunicato stampa

Negli spazi della Collezione Permanente del MAMbo, il progetto Corpo sensibile. Barlumi del documentario, promosso da Arte Fiera e curato da Marco Bertozzi, presenta un ciclo di otto presentazioni, declinate nel formato della proiezione accompagnata da talk, per indagare le forme al confine fra video arte e cinema documentario.

Corpo sensibile è una rassegna di opere di giovani autori che sondano il mistero di questa relazione: tracce d’archivio, poemi di luce, lembi visuali alle soglie dell’esperienza estetica, laddove il reale è costantemente da reinventare e il cinema documentario l’opposto di un paradigma della certezza


Gli artisti invitati sono Milo Adami (Roma, 1981), Luca Ferri (Bergamo, 1976), Riccardo Giacconi (Tolentino, 1985), Virginia Eleuteri Serpieri (Roma, 1974), Chiara Malta (Roma, 1977), Caterina Erika Shanta (Landstuhl, 1986), Cosimo Terlizzi (Bitonto, 1973), Danilo Torre (Catania, 1978).

Corpo sensibile mira anche a ricomporre un campo generazionale comune. Gli artisti proposti stanno vivendo una dimensione internazionale, segnata da residenze e collaborazioni capaci di ibridare poetiche e linguaggi dell’arte contemporanea, per partecipare, indistintamente, a festival di cinema o a momenti espositivi nei più classici canali distributivi dell’arte contemporanea.