Contemporanea-mente

Roma - 21/06/2014 : 21/07/2014

La mostra nasce dall’incontro dei tre artisti, che pur contemplando stili diversi, hanno in comune la “necessità interiore” di interpretare il presente, il momento, il qui ed ora partendo da una profonda analisi interiore/personale e pubblica/sociale.

Informazioni

  • Luogo: READY MADE
  • Indirizzo: Via dei Piceni 1, 00185 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 21/06/2014 - al 21/07/2014
  • Vernissage: 21/06/2014 ore 19,30
  • Generi: arte contemporanea, collettiva

Comunicato stampa

L’associazione culturale ReadyMade e Book bar
Presentano
CONTEMPORANEA-MENTE
mostra pittorica tripersonale di
MASSIMILIANO FERRAGINA
ROBERTA MAOLA
SILVIO ZUCCARELLO
Vernissage Sabato 21 giugno ore 19.30
Via dei Piceni 23

Il progetto CONTEMPORANEA-MENTE nasce dall’incontro dei tre artisti, che pur contemplando stili diversi, hanno in comune la “necessità interiore” di interpretare il presente, il momento, il qui ed ora partendo da una profonda analisi interiore/personale e pubblica/sociale. L’elemento contemporaneo consiste nel catturare sulla tela la storia dell’essere, tra gesto ed emozione, che si svolge nel con-tempo in cui viviamo

La mente implica inevitabilmente una sua partecipazione a questo processo artistico e genera il bisogno di fare introspezione, di cercare nei suoi meandri l’uscita, le risposte alle domande arcaiche. Gli artisti presenti nella tripersonale, interpretano con l’ausilio prorompente del gesto pittorico e dell’azione creatrice questo impegnativo ma affascinante percorso. Massimiliano Ferragina utilizza l’energia dei colori primari o primitivi, li accosta con sapienza e irriverenza coinvolgendo lo spettatore in una vera e propria esperienza estetica che indirizza alla ricerca di senso, di significato, di concetto. Roberta Maola col suo tratto deciso e armonico, tra il vero e il paradosso, crea nei suoi lavori un effetto di rilettura personale della percezione abituale della realtà, al fine di rivelarne aspetti nuovi ed inconsueti.Silvio Zuccarello come un vasaio lavora la materia cromatica in una serie di curve, ondulazioni, spirali che rimandano al ritmo cosmico e intaccano la psiche trascinandola nelle pieghe delle sfumature trasfigurando l’osservatore.
MASSIMILIANO FERRAGINA