Conferenza di Åbäke

Genova - 16/07/2013 : 16/07/2013

Conferenza di presentazione della loro ricerca artistica e del progetto che svilupperanno nel corso del Genova maXter Program 2013.

Informazioni

Comunicato stampa

Nell’ambito del programma di eventi di Genova maXter Program 2013 Kajsa Ståhl e Maki Suzuki
del collettivo Åbäke, incontreranno il pubblico il 16 luglio alle ore 17.30 in occasione della conferenza
di presentazione della loro ricerca artistica e del progetto che svilupperanno nel corso del Genova
maXter Program 2013.
Durante il periodo del loro workshop, gli Åbäke lavoreranno sull’idea di potenziale e inaspettato


La riflessione che svilupperanno, insieme ai partecipanti al Genova maXter Program 2013, si basa sul
precario equilibrio tra ciò che sembra essere un futuro inevitabile e la possibilità di deviare e manipolare
un presente e una conoscenza. Gli artisti lavoreranno con artigiani locali per apprendere un sapere
tecnico e farne – magari - un uso inconsueto; proietteranno una serie di film storici; accoglieranno
il pubblico con una grande insegna che legge “Welcome to Baltimore” - città gemellata con Genova -
posta nel parco di Villa Croce.
A partire dalla visione di “La mia cena con André” di Louis Malle, in cui due uomini, in un ristorante,
raccontano ciò che è avvenuto negli ultimi cinque anni delle loro rispettive vite, gli Åbäke riflettono così
sull’idea di narratore inaffidabile. Cosa ci dice che ciò che ci viene raccontato sia reale? Partendo dalla
storia narrata, il film in questione diventa punto di partenza e documentazione di un’azione collettiva.
Nel corso del Genova maXter Program 2013, gli Åbäke intendono riflettere sul presente di un futuro già
scritto e su come certi tempi e modalità di azioni possano essere attivate, successivamente, in maniera
parassitaria e continuativa, nelle diverse città di provenienza dei partecipanti.
MUSEO D’ARTE
CONTEMPORANEA
VILLA CROCE
Åbäke è un collettivo internazionale di artisti e designer con sede a Londra, conosciuto per la progettazione
insolita e di avanguardia applicata all’arte, al design, alla moda, alla ricerca e alla musica.
I fondatori Patrick Lacey (Galles), Benjamin Reichen (Francia), Kajsa Ståhl (Svezia) e Maki Suzuki
(Francia), collaborano da quando si sono laureati nel al Royal College of Art di Londra. Il lavoro di Åbäke
si concentra prevalentemente sugli aspetti sociali di un progetto e il valore aggiunto creato dalla
coniugazione di forze per realizzarlo.
Centrali nella pratica del gruppo sono la sua natura collaborativa e l’approccio interdisciplinare, che
gioca sul confine tra diversi ambiti, sottolineando il potenziale dell’interstizialità. I loro progetti includono
poster, copertine di CD e dischi, mobili e installazioni per gallerie d’arte e spazi pubblici; ed “eventi”
di danza, film, cucina, e momenti conviviali. Lavorano anche come pittori, fotografi, musicisti, designer
di mobili, curatori, stilisti, DJ e relatori. Åbäke ha una sua rivista ‘Sexymachinery’, una casa di produzione
di moda e discografica ‘Kitsuné’, e una propria struttura editoriale ‘Dent-De-Leone’.