Collezione Beyeler / L’originale

Riehen - 05/02/2017 : 07/05/2017

Obiettivo della mostra è rendere tangibile la speciale interazione tra le singole opere nell'ottica e nella visione dei due coniugi fondatori e, di conseguenza, il punto di partenza programmatico per numerose presentazioni passate e future.

Informazioni

  • Luogo: FONDATION BEYELER
  • Indirizzo: Baselstrasse 101, CH-4125 - Riehen
  • Quando: dal 05/02/2017 - al 07/05/2017
  • Vernissage: 05/02/2017
  • Generi: arte moderna e contemporanea
  • Orari: ogni giorno 10.00–18.00, mercoledì fino alle 20.00

Comunicato stampa

La Fondation Beyeler fu solennemente inaugurata il 18 ottobre 1997. La collezione di opere d'arte moderna di straordinaria importanza era stata raccolta dai tardi anni 1950 dalla coppia di galleristi e collezionisti Ernst e Hildy Beyeler. A Riehen poté allora essere presentata per la prima volta in forma permanente.

La Fondation Beyeler celebra nel 2017 il suo ventesimo anniversario con tre rassegne successive di carattere particolare che illustrano la Collezione Beyeler da tre prospettive diverse: con un occhio rivolto al passato, uno al presente e un altro al futuro



La prima mostra sulla collezione in calendario quest'anno, intesa come omaggio ai fondatori del museo Ernst e Hildy Beyeler, ricalca l'esposizione inaugurale del 1997. Svariati documenti fotografici e testimonianze hanno consentito di ricostruire in larga misura questo iniziale allestimento, nonostante certi cambiamenti frattanto intercorsi nella collezione. Si possono così ammirare le opere dei maggiori protagonisti dell'arte moderna – da van Gogh, Cézanne, Monet a Giacometti, Rothko e Bacon, passando per Picasso, Matisse, Léger e Klee – in combinazioni dense di significati che mettono in piena luce l'eccezionale qualità artistica della Collezione Beyeler.

Obiettivo della mostra è rendere tangibile la speciale interazione tra le singole opere nell'ottica e nella visione dei due coniugi fondatori e, di conseguenza, il punto di partenza programmatico per numerose presentazioni passate e future.
Allo stesso tempo è evocato il credo di Ernst Beyeler che questi formulò vent'anni fa nel suo discorso tenuto durante la conferenza stampa in occasione dell'apertura del museo:
«Siamo sempre stati fortemente toccati dalle opere d'arte dalle quali spesso non riuscivamo a separarci, e più tardi ci ha colto la coscienza di voler tramandare quest'arte e anche i guadagni che ne erano derivati. Ma anche e soprattutto come tributo a grandi artisti del nostro tempo, un tempo che possiamo ben contare tra i momenti più alti della storia dell'arte.»