Collecting people 2012 – Apnea

Torino - 31/03/2012 : 31/03/2012

Il ciclo di incontri verte sul confronto tra la preparazione psicologica sportiva e l'attitudine artistica. Durante il primo appuntamento alle ore 16 Eliana D. Langiu, poetessa, parla del rapporto tra la disiplina del poetry slam e la pratica sportiva agonistica.

Informazioni

  • Luogo: TRAM DIOGENE
  • Indirizzo: Corso Verona - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 31/03/2012 - al 31/03/2012
  • Vernissage: 31/03/2012 ore 16
  • Generi: incontro – conferenza
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

English below

Mayol mi disse: “Se vuoi immergerti con me, rinuncia a tutto quello che attiene alla tua personalità umana, togliti il profondimetro, l’orologio. Non devi avere altro obiettivo che questo:ogni volta che ti immergi devi penetrare fino in fondo nelle tue sensazioni e, per farlo, devi smettere di interessarti al numero di metri in profondità o di secondi di apnea.”

Umberto Pelizzari

Il Poetry Slam è stato definito “arte dello sport e sport dell'arte”

Nasce negli Stati Uniti nella seconda metà degli anni Ottanta da un'idea di Marc Kelly Smith e ha come fine il riavvicinamento del pubblico alla poesia. Più di recente, nel 2001, un artista olandese, Iepe Rubingh, ha trasportato da un fumetto nella realtà uno sport inesistente, la Chessboxing, portando avanti il suo intento di riavvicinare il pubblico all'arte contemporanea. Un’artista genovese, Giorgia Vian, sceglie la disciplina del salto con l’asta come luogo di indagine, mentre nella corsa a piedi Marco Olmo, tra i massimi esponenti delle ultramaratone, riesce con le sue parole ad esaltarne il lato spirituale.

L’idea è quella di intraprendere uno studio sull'aspetto dello sport meno noto al grande pubblico, quello della preparazione psicologica e quanto l’approccio ad una disciplina sportiva può essere messo a confronto con l’attitudine artistica.
Se gli aspetti tecnici sono diversi per ogni sport, l'allenamento psicologico è in qualche modo un filo rosso che li collega tutti: analisi delle sensazioni, motivazione, concentrazione, visualizzazione, identificazione con l’ambiente circostante, performance. Si va quindi oltre il proprio corpo, oltre il regno di cronometri e cardiofrequenzimetri. E' il regno scordato, il cuore di ogni azione umana, anche di quella sportiva.

Calendario incontri:

31/03/2012: Eliana D. Langiu, poetessa che sta svolgendo una ricerca sul parallelo tra la disciplina del poetry slam e la pratica sportiva agonistica.

14/04/2012: Giorgia Vian, artista visiva saltatrice con l’asta.

21/04/2012: Marco Olmo, campione ultrasessantenne di corsa estrema .

09/06/2012 : Gianluca Sirci, campione europeo di chess boxing.

16/06/2012: Monica Barbero, campionessa mondiale di apnea.

30/06/2012 : Fabio Calzia, etnomusicologo.

Progetto Diogene è realizzato grazie al contributo della Compagnia di San Paolo, della Regione Piemonte e di Arte Giovane, con il patrocinio della Città di Torino, del GAI - Associazione Circuito Giovani Artisti Italiani e la collaborazione di GTT Gruppo Torinese Trasporti ed e/static

Ufficio Stampa│Paola Varallo│[email protected]│+39.347.0883394│ skype:pavaral

---------english text

Mayol said to me: “If you want to dive with me, give up your human personality, take off your diver watch. You should not have any other goal but this: every time you dive you must go deep into your feelings and, in order to do that, you cannot be concerned with the meters of depth or the seconds in apnea.”
Umberto Pelizzari

Poetry Slam has been called “art of sport and sport of art”. It started in the USA, where Mark Kelly Smith is credited with starting the project in the second half of the 80s, and it aims to approach public to poetry again. More recently, in 2001, the dutch artist Iepe Rubingh transported from a comic strip into reality a nonexistent sport, Chessboxing, carrying on his aim to approach public to contemporary art again. An artist from Genova, Giorgia Vian, chooses the pole-jumping as research field, and the runner Marco Olmo, one of the greatest exponents of ultra marathons, exalts sport's spiritual side.

The meetings intend to start a reserch on the less known sport's side to general public, the psychological training, and to show how close are the approach to sports disciplines and the one to art.
If technical aspects are different from sport to sport, somehow psychological training is the red shed connecting all of them: analysis of sensations, motivation, concentration, visualization, identification with the surroundings, performance. It is matter of going beyond one's body, beyond the realm of chronometers and heart rate monitors. It is the forgotten realm of every human action, even the sports' one.

Meetings calendar:

31/03/2012: Eliana D. Langiu, poet researching on the parallel between poetry slam discipline and competitive sports practice.

14/04/2012: Giorgia Vian, visual artist and pole-jumper.

21/04/2012: Marco Olmo, ultra-sixty year old champion of extreme walk race.

09/06/2012: Gianluca Sirci, chessboxing european champion.

16/06/2012: Monica Barbero, apnea world champion.

30/06/2012: Fabio Calzia, ethnomusicologist.

Progetto Diogene is made possible with the support of Compagnia di San Paolo, the Regione Piemonte and ArteGiovane, and patronage of the Città di Torino, GAI - Associazione Circuito Giovani Artisti Italiani and the collaboration of GTT Gruppo Torinese Trasporti and e/static