Claus Philip Lehmann

Roma - 12/06/2015 : 31/07/2015

Per la sua prima personale italiana, presso Galleria Mario Iannelli di Roma (opening venerdì 12 giugno 2015) Claus Philip Lehmann si ispira a Boezio e cita il De Consolatione philosophiae II, 7: "Si tacuisses, philosophus mansisses" ovvero “Se avessi taciuto, saresti rimasto un filosofo”.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA MARIO IANNELLI
  • Indirizzo: Via Flaminia 380 00196 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 12/06/2015 - al 31/07/2015
  • Vernissage: 12/06/2015 ore 18
  • Autori: Claus Philip Lehmann
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: durata della mostra: dal 16 giugno – 31 luglio 2015 giorni e orari di apertura della galleria: dal 16 giugno al 12 luglio - dal martedì al venerdì 14.00 – 19.00 e su appuntamento dal 14 al 31 luglio solo su appuntamento – scrivere a [email protected]
  • Uffici stampa: ELENA BARI – NEWRELEASE

Comunicato stampa

Per la sua prima personale italiana, presso Galleria Mario Iannelli di Roma (opening venerdì 12 giugno 2015) Claus Philip Lehmann si ispira a Boezio e cita il De Consolatione philosophiae II, 7: "Si tacuisses, philosophus mansisses" ovvero “Se avessi taciuto, saresti rimasto un filosofo”.

In mostra opere recenti, sia su tela che in grafite su carta, e gli oli monocromi su tela di grandi dimensioni dal titolo ‪Was die Arbeiter machten, am Tag an dem sie frei hatten‬ / Quello che i lavoratori fecero, nel giorno che ebbero libero, realizzati fra il 2007 e il 2010



L'artista interviene inoltre nello spazio della galleria creando un allestimento con altri materiali quali vernice scura sulle pareti, carta da parati bianca (la tipica carta da parati bianca berlinese Rauhfaser) e carta specchiante.