Claudio Bindella – Happy together

Bologna - 26/01/2013 : 02/03/2013

In mostra un nutrito numero di quadri, tecniche miste e foto.

Informazioni

  • Luogo: IGOR
  • Indirizzo: Via San Petronio Vecchio, 3 - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 26/01/2013 - al 02/03/2013
  • Vernissage: 26/01/2013 ore 19
  • Autori: Claudio Bindella
  • Generi: fotografia, arte contemporanea, personale
  • Orari: dal lunedì al venerdì: 9:30/13:30 - 15:30/19:30 sabato: 10:30/13:30 – 15:30/19:30 sabato 26 Gennaio per Art City White Night chiusura alle h.24:00

Comunicato stampa

sabato 26 gennaio h. 19:00 @ IGOR Libreria via san petronio vecchio 3 - Bo in occasione di Art City White Night inaugurazione della mostra HAPPY TOGETHER di Claudio Bindella Claudio Bindella è un artista milanese, nasce professionalmente come pittore, rivolgendo poi un’attenzione sempre crescente ad altri media: foto, collage,tecniche miste e digitali, plastici, ... passando da uno strumento all’altro con un gioco di rimandi, auto-citazioni, inclusioni che diventa il cardine del suo lavoro

Le sue immagini mai semplici, mai vergini, mai ripetitive, uniscono il progetto al caso, sono microcosmi che creano connessioni, mondi in continua evoluzione; le diverse forme di espressione entrano in relazione tra loro e si aprono a molteplici piani di significato; c’è una curiosità gioiosa e giocosa che lo porta a sempre nuove sperimentazioni e contaminazioni, dove la sensibilità per il colore è l’elemento dominante oltre che unificante. Il suo è un immaginario seducente fatto di corpi che vivono, amano, giocano, danzano e soffrono, colti nel movimento ed ignari dello spettatore, o in rapporto diretto con lui come in posa di fronte alla macchina fotografica o al pennello. Advocate.com (il principale magazine americano di cultura gay) dice di lui: “Bindella's love of color and the sensuality of the paint itself makes his beautiful men come to life”. Lui dice: "Vorrei tenere un passo nella tradizione veneta della pittura e del colore che è quella delle mie origini e della mia formazione artistica, ed una nel futuro, con lo sguardo rivolto sia ad oriente che ad occidente, per affrontare con occhi nuovi e nuovi strumenti il mio percorso. Vorrei rendere la complessità del mondo, dirne l’inestricabilità, instillare il dubbio in ogni immagine, confondere il reale col virtuale, rendere vera la pittura e falsificare la fotografia, mettere in allerta e sedurre.” e poi .. “La comunità gay italiana vive un momento difficile ma pieno di speranza e di aspettative, vediamo nel mondo l’affermarsi di pari diritti e dignità dai quali noi però rimaniamo esclusi, è più che mai il momento di raccontarci, con parole ed immagini, di esporci personalmente, ed io spero di farlo con un’arte di respiro internazionale che partendo da qui abbia orizzonti ampi e liberi.” L’artista esporrà presso i locali di IGOR Libreria un nutrito numero di quadri,tecniche miste e foto, e sarà presente per parlare e confrontarsi con il pubblico.