Ciro Palumbo – Homo viator

Taormina - 08/08/2020 : 06/09/2020

L’arte vive nel mito e col mito, parrebbe idealmente recitare l’epigrafe della mostra Homo Viator: il ciclo pittorico che dall’8 agosto Ciro Palumbo espone a Taormina nella suggestiva cornice dell’ex chiesa del Carmine.

Informazioni

  • Luogo: CHIESA DEL CARMINE
  • Indirizzo: Piazza del Carmine - Taormina - Sicilia
  • Quando: dal 08/08/2020 - al 06/09/2020
  • Vernissage: 08/08/2020 alle ore 19:00. L’inaugurazione sarà accompagnata da una Pièce Teatrale sull’Homo Viator scritta e interpretata da PierGiuseppe Francione alle ore 20:30.
  • Autori: Ciro Palumbo
  • Curatori: Salvo Daniele Torrisi
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: 9:30 - 21:00

Comunicato stampa

L’arte vive nel mito e col mito, parrebbe idealmente recitare l’epigrafe della mostra Homo Viator: il ciclo pittorico che dall’8 agosto Ciro Palumbo espone a Taormina nella suggestiva cornice dell’ex chiesa del Carmine. suona quindi l’emblematico titolo della mostra, ossia il viaggio quale tema dominante dello splendido ciclo figurativo, come esperienza esistenziale e immaginaria, al confine tra sogno e realtà.
con assertivo assioma annotava il grande storico dell’arte Cesare Brandi che -pellegrino e periegeta in Sicilia negli anni ’80 - esaltò l’antica Trinacria come terra del mito per antonomasia


Ed ecco che la città di Taormina, con le sue origini mitiche, con le sue millenarie vestigia cariche di storia e di ancestrali memorie, inaugura una nuova stagione di rinnovamento culturale presentando e offrendo al pubblico un evento d’arte che per il suo carattere emblematicamente normativo è di per sé una creazione artistica.
Così la “rotonda” della barocca chiesa del Carmine diviene un salon d’exposition e pur tramuta in sacello dell’immaginario, ove la trascendenza dell’arte si manifesta in tutta la sua luce, in cui le dipinte opere del manifestano la loro capacità di suscitare veri e propri atti d’amore. D’altronde l’arte autentica sa consacrare ogni evento come mito, incidendo significativamente sul tessuto civile e culturale della comunità, anche in vista d’una progettualità permanente. L’opera pittorica di Palumbo si avvale, e si avvalora altresì, dei sensi immaginifici - che pur hanno valore etico - della pièce teatrale messa in scena da PierGiuseppe Francione, in cui il tema del viaggio interiore trova una sua ideale plastica drammatizzazione.
Direttore artistico dell’evento Salvo Daniele Torrisi, titolare della Catania Art Gallery: collezionista appassionato e trend setter isolano di respiro internazionale. Testi critici di Marcello Panascìa e di Massimiliano Sabbion in catalogo.