CibusLand – LAT Love approach together

Parma - 03/05/2014 : 10/05/2014

LAT - Love approach together è un format di evento spontaneo e solidale organizzato dall’associazione culturale Made in Art per invitare varie realtà private e associative locali a riflettere sul rapporto tra arte e cibo.

Informazioni

Comunicato stampa

Love approach together, edizione 3.0
Can food be art?

A cura di Made in Art associazione culturale

Parma, da sabato 3 a sabato 10 maggio 2014


LAT - Love approach together è un format di evento spontaneo e solidale organizzato dall’associazione culturale Made in Art per invitare varie realtà private e associative locali a riflettere sul rapporto tra arte e cibo



Realizzato con il Patrocinio del Comune di Parma, della Camera di Commercio di Parma e dedicato a CibusLand, LAT si propone come una piattaforma in cui arte contemporanea e scambio culinario diventano strumento di intervento su un territorio di eccellenza alimentare. Il progetto mira ad innescare nuove forme di coesione e vitalità, una trasformazione sociale responsabile e quindi nuovi intrecci di relazioni urbane.
LAT nasce senza gerarchie e intende sensibilizzare i cittadini sui vantaggi della convivenza e della collaborazione coinvolgendoli in un dialogo aperto su temi che uniscono e accomunano, come il cibo e l’arte.
LAT è anche laboratorio di idee che promuove una partecipazione culturale attiva puntando su dinamiche del vivere collettivo, oggi da salvaguardare: conoscenza, condivisione, sostenibilità, scambio e ascolto sono il punto di partenza per la valorizzazione delle diversità. La convivialità è alla base delle iniziative realizzate da LAT, tra cui laboratori didattici, progetti espositivi, focus sulle produzioni, conferenze.

In vista dell’Expo 2015, il food è il tema del momento, soprattutto come veicolo di stimoli interdisciplinari provenienti da arte, comunicazione, intrattenimento, ricerca. Nello stesso modo LAT è un catalizzatore di progetti spontanei concepiti per mettere in relazione differenti ambiti espressivi, cercando l’interazione, a livello più allargato, con il pubblico.
Ricorrendo all’arte contemporanea, così come al cibo, attraverso i loro linguaggi più innovativi e sperimentali, LAT sprona i partecipanti a vivere creativamente il proprio territorio. Gli eventi si svolgeranno dal 3 maggio al 10 maggio 2014 nel centro storico e in altre zone di Parma e coinvolgeranno artisti riconosciuti a livello internazionale con esposizioni personali e lavori performativi. L’intera rassegna ruota attorno ad alcuni momenti cardine che raggruppano le tante dinamiche connesse al rapporto tra arte e cibo come fonte di dialogo e di condivisione.
Il tema della relazione è declinato in una serie di iniziative che spaziano dalla performance di Giulietta Kelly Espresso‐ Connection_Cialde autobiografiche su ordinazione all’esposizione fotografica/conversazione Selfie # Express your food identity a cura di Elena Fava e Costanza Ferrarini e da Terminale Rosso, con protagoniste Rosetta Termenini e Alessia Lusardi alle conferenze L’arte del gusto. Il gusto dell’Arte, a cura dell’Associazione Culturale ART COMPANY e Il cibo e la tavola tra arte, psicologia e neuroscienze, tenuta dal professor Gianfranco Marchesi. Ancora convivialità nell’aperitivo finale organizzato da Lena Tritto presso il B&B La Torre di San Michele Tiorre. Anche i più piccoli potranno dare sfogo alla propria creatività con Peace&Food, a cura di I Sognambuli in collaborazione con L’Isola D’Oro e con Favole &Biscotti, organizzato dall’Associazione di volontariato Compagnia In…stabile, mentre gli adulti potranno partecipare al Laboratorio di cosmesi naturale tenuto da Lena Tritto. L’arte dialoga con il cibo e trova la sua autonomia nell’esposizione di Paola De Dominicis, Zeig was in dir steckt, negli scatti di Marco Circhirillo presso la galleria Il sipario all’interno della mostra Piu’ che ‘l dolor, pote’ ‘l digiuno, nella rassegna A feast for the eyes, a cura dell’associazione culturale Made in Art, e nell’anteprima nazionale del film di Jonathan Nossiter, Resistenza naturale. LAT OFF presenta, infine, la doppia personale di Mr. Savethewall, It’s an icon, a cura di Chiara Canali, il progetto di Patrizia Scarzella e Valentina Downey, www.fooddesigntour.com, e Noir. A rebel story, installazioni cartacee realizzate da G keyS (Sara Giordani & Gigi Keller).