China. Costante Cambiamento

Firenze - 06/02/2015 : 17/02/2015

La mostra “Costante Cambiamento:il nuovo realismo nella pittura Cinese”, presenterà per la prima volta in Italia opere provenienti dall’Accademia di Belle Arti del Sichuan.

Informazioni

Comunicato stampa

Il 6 febbraio 2015 presso la Fortezza da Basso di Firenze verrà inaugurata la mostra “Costante Cambiamento:il nuovo realismo nella pittura Cinese”, che presenterà per la prima volta in Italia opere provenienti dall’Accademia di Belle Arti del Sichuan.
All’evento parteciperanno con le loro opere alcuni artisti dell'Accademia del Sichuan, tra cui i prestigiosi Luo Zhongli, Pang Maokun, Zhong Biao, avanguardista dell'arte contemporanea, e i giovani emergenti Wei Jia, Yao Peng , Wangpei Yong


“Costante Evoluzione:il nuovo realismo nella pittura Cinese” è incentrata sul tema del cambiamento della società cinese, in seguito alla riforma e alla successiva apertura del Paese verso l’esterno: in una situazione di rapido sviluppo economico e di massificazione della società l‘organizzazione del mondo dell‘arte cinese è inevitabilmente mutata, e con essa sono cambiati anche i caratteri del realismo. Oggi si parla di “nuovo realismo”, il quale descrive lo scenario autentico dello stile di vita nella Cina contemporanea, che sta tuttora cambiando a ritmo incessante. Questo nuovo stile è il terreno fertile da cui nascono le più interessanti innovazioni della scena artistica contemporanea cinese, grazie al suo interesse verso la società cinese odierna, dei profondi mutamenti della quale intende farsi interprete da un punto di vista artistico: il “nuovo realismo” non solo indaga e rappresenta il contesto sociale, autentica base della produzione artistica cinese contemporanea, ma desidera spingersi ancora oltre, arrivando a descrivere l‘origine del sistema di valori odierno. L‘ Accademia di Belle Arti del Sichuan è in se stessa una sintesi dello sviluppo artistico dell’arte contemporanea: sin dalla riforma e dall’apertura della Cina all’estero essa ha rispecchiato gli enormi cambiamenti storici e sociali del Paese, contribuendo alla definizione e alla caratterizzazione del “nuovo realismo”. Inoltre le profonde innovazioni introdotte nel sistema educativo continuano a plasmare le nuove altezze raggiunte dall‘ arte cinese contemporanea .
Questa mostra, nell’intento di coinvolgere il pubblico occidentale, presenta uno scorcio del variegato mondo dell'arte cinese contemporanea, che oggi si trova a fare i conti con la globalizzazione. Oltre a questo si prefigge lo scopo di promuovere e incentivare ulteriormente l'interazione e lo scambio tra l’arte cinese e quella occidentale.
La mostra coincide con l‘inizio del nuovo anno lunare cinese, dunque ci auguriamo che ciò possa contribuire a creare un gioioso clima di festa sia per il popolo italiano che per quello cinese presente in Italia.
Questo evento è stato realizzato grazie al lavoro di intermediazione artistica e culturale, nonché alla coordinazione e supervisione dell‘“Associazione degli Artisti Cinesi in Italia”, che dal 2012 si dedica alla creazione e al consolidamento di sempre più intensi rapporti tra Italia e Cina, attraverso l’organizzazione di mostre ed eventi legati al mondo dell’arte e della cultura.