C’era una volta la peste. Venezia e le misure di contenimento del morbo tra ‘500 e ‘600

Venezia - 09/02/2021 : 02/05/2021

Volumi antichi, stampe, mappe ripercorrono la storia delle grandi pestilenze del passato, le rotte di propagazione del morbo, le ipotesi sull’origine e sulla trasmissione della malattia tra medicina e astrologia, paura e superstizione.

Informazioni

  • Luogo: FONDAZIONE QUERINI STAMPALIA
  • Indirizzo: Campo Santa Maria Formosa 5252 - Venezia - Veneto
  • Quando: dal 09/02/2021 - al 02/05/2021
  • Vernissage: 09/02/2021 no
  • Curatori: Angela Munari
  • Generi: documentaria
  • Orari: dal martedì al venerdì dalle ore 10 alle 18, su prenotazione

Comunicato stampa

Le collezioni d'arte, le architetture, ma anche la mostra C'era una volta la peste. Venezia e le misure di contenimento del morbo tra '500 e '600, a cura di Angela Munari, negli spazi della Biblioteca, visibile fino al 2 maggio2021.

Senza un vaccino, quando l'idea stessa di vaccino era ancora lontana; senza disporre di terapie specifiche, non diversamente da quanto accade oggi per il Covid 19, la Repubblica di Venezia, con la concretezza di una società mercantile, si affida alle sole misure che paiono efficaci: disinfezione e quarantena preventive, distanziamento, isolamento



Volumi antichi, stampe, mappe ripercorrono la storia delle grandi pestilenze del passato, le rotte di propagazione del morbo, le ipotesi sull’origine e sulla trasmissione della malattia tra medicina e astrologia, paura e superstizione.

Specchiarsi in questa grande storia, che non è poi così lontana, conduce a un confronto ricco di rimandi e suggestioni e rafforza il senso di comunità nelle incognite che oggi siamo chiamati ad affrontare.