Case Sparse/InterAction Art

Malonno - 28/07/2013 : 28/07/2013

Il progetto “InterAction Art” avrà durata triennale e si propone come strumento di valorizzazione territoriale su molteplici fronti: da un lato lascerà opere d’arte permanenti lungo percorsi comunali specifici, dall’altro promuoverà la conoscenza del territorio attraverso la condivisione dell’esperienza in rete.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO COMUNALE
  • Indirizzo: Piazza Municipio, 7 - 25040 - Malonno - Lombardia
  • Quando: dal 28/07/2013 - al 28/07/2013
  • Vernissage: 28/07/2013 ore 18
  • Generi: presentazione

Comunicato stampa

Il giorno 15 Luglio 2013 ha inizio la Residenza Artistica “Case Sparse/InterAction Art” , vincitore del bando regionale ”Creative Camp Lombardia” curato da Regione Lombardia e Politecnico di Milano, inserito all’interno dell’iniziativa europea CCAlps, https://www.ccalps.eu/ operazione di valorizzazione del territorio alpino tra gli stati di Italia, Francia, Austria, Germania, Slovenia.
Il progetto è il risultato della fusione tra la Residenza Artistica “Case Sparse”, attiva sul territorio dal 2012 nell’area di Plizzanico (Malonno) http://lalveareresidenza.blogspot.it/ e That’s Contemporary, http://www.thatscontemporary.com/ agenzia di comunicazione con sedi a Milano e Londra. L’intero progetto si avvale della comunicazione di Ilaria Crescenzo


Il progetto “InterAction Art” avrà durata triennale e si propone come strumento di valorizzazione territoriale su molteplici fronti: da un lato lascerà opere d’arte permanenti lungo percorsi comunali specifici, dall’altro promuoverà la conoscenza del territorio attraverso la condivisione dell’esperienza in rete.
Nello specifico si prevede una Residenza dal 15 al 28 Luglio 2013, durante la quale gli artisti realizzeranno delle opere site-specific e raccoglieranno le tracce (immagini, suoni, mappe, frasi...) del processo creativo in atto, inviandole giornalmente ad O’ Associazione no profit, Milano.
Sempre durante la Residenza, la dimensione relazionale (tra i singoli artisti, ma anche con la comunità e il territorio) verrà condivisa sui Social Network e raccontata in uno storytelling finale che chiuderà la “mostra-happening” in galleria nel mese di Ottobre.
Successivamente, dopo l’inaugurazione in loco, l’intera esperienza verrà raccolta, anche con contenuti inediti in un e-book scaricabile.