C…Arte d’Autore

Lecce - 30/07/2017 : 08/09/2017

Per la prima volta da nel Centro Culturale Scaramuzza Arte Contemporanea , protagonista assoluta sarà la carta con una mostra dal titolo “C…Arte d'Autore” a cura di Mirella Coricciati con la collaborazione di Silvia Recchia.

Informazioni

  • Luogo: SCARAMUZZA ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Via Giuseppe Libertini 70 (73100) - Lecce - Puglia
  • Quando: dal 30/07/2017 - al 08/09/2017
  • Vernissage: 30/07/2017 ore 19,30
  • Curatori: Mirella Coricciati
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: Dal Mercoledì alla Domenica ore 17.00-21.00 p. m.
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Per la prima volta da nel Centro Culturale Scaramuzza Arte Contemporanea , protagonista assoluta sarà la carta con una mostra dal titolo “C…Arte d'Autore” a cura di Mirella Coricciati con la collaborazione di Silvia Recchia che si inaugurerà domenica 30 luglio alle ore 19:30 e si concluderà l'8 settembre. Sarà dunque possibile ammirare le opere su carta di importanti autori come Valerio Adami, Dadamaino, Fernando De Filippi, Giovanni Frangi, Omar Galliani, Emilio Isgrò, Luigi Ontani, Piero Pizzicannella, Mimmo Rotella, Mario Schifano e Marco Tirelli.


Il potere emozionale della carta in mostra
Dal 30 Luglio all' 8 Settembre




Una collezione di opere su carta di grandi autori, come:
Valerio Adami, Dadamaino, Fernando De Filippi, Tano Festa, Giovanni Frangi, Omar Galliani, Emilio Isgrò, Luigi Ontani, Piero Pizzicannella, Mimmo Rotella, Mario Schifano e Marco Tirelli

La carta, dall'aspetto delicato e leggero, nonostante il suo apparente candore, è stata testimonianza preziosa di millenni di storia umana.
Essa ha origini antichissime, i più antichi ritrovamenti archeologici di carte con i tracciati di una mappa sono stati riportati alla luce nel 1986 a Dunhuang (Gansu), in Cina, in una tomba della prima metà del II sec. a.C.
Questo ritrovamento lascia supporre che la carta fosse già nota in quell'epoca.
Sfatiamo dunque l'idea della carta come di un materiale facilmente deperibile e destinato a non durare nel tempo.
Attraverso questa mostra, SCARAMUZZA ARTE CONTEMPORANEA, vuole rilanciare la carta come sopporto pittorico, degno di meritata attenzione.
In mostra saranno presenti alcune raffinatissime litografie di Valerio Adami riconoscibile per la rappresentazione di figure disposte in interni o esterni spersonalizzati assieme ad oggetti banali simbolo della modernità e per le campiture di colore uniforme racchiuse entro nette linee di contorno nere. Un'altra delicatissima litografia della Dadamaino caratterizzata da forme geometriche dai colori tenui che si stagliano su un fondo avorio.
Una tecnica mista di Giovanni Frangi dal titolo Val d'Isere dove sembianze di vegetazione rossa si stagliano sul fondo bianco della carta.
Un manifesto di Fernando De Filippi degli anni '70 dedicato a Lenin.
Un ritratto di donna di Omar Galliani realizzato con pastelli blu.
Una mappa dal titolo “Vedo il Mar Tirreno” di Emilio Isgrò rappresentante l'Italia con le sue inconfondibili “cancellature”.
Un acquerello su carta di Luigi Ontani dal titolo Muay Thai raffigurante un antico lottatore tailandese.
Una stupenda litografia di Piero Pizzi Cannella raffigurante un paesaggio sognante dal sapore orientale con i toni ocra della terra.
Un grande decollage di Mimmo Rotella dal titolo “Scatenate” dedicato a Moana Pozzi.
Una tecnica mista di Mario Schifano dove una piccola figura umana seduta, occupa l'estremità inferiore del foglio di carta lasciando in bianco tutto il resto dello spazio sovrastante. Marco Tirelli con una tecnica mista raffigurante due sfere bianche che emergono da un fondo scuro grazie ad un graduale gioco di chiari scuri, è un'opera straordinaria di Tano Festa.