Carmela De Falco / Kaja Wolak – It’s funny to play alone

Lecce - 21/02/2020 : 06/03/2020

Mostra doppia personale.

Informazioni

Comunicato stampa

“ Un lusso autentico esige il completo disprezzo delle ricchezze, l'oscura indiferenza di chi rifiuta il lavoro e fa della sua vita, da una parte uno splendore infintamente in rovina, dall'altro, un silenzioso insulto alle elaborate menzogne dei ricchi. […] nessuno saprebbe ormai ritrovare il senso della ricchezza, ciò ch'essa annuncia di esplosivo, di prodigo e di traboccante, se non fosse per lo splendore degli stracci e l'oscura sfida dell'indiferenza ”. (G. Bataille, La parte maledetta, 1949)

Il visitatore di “IT'S FUNNY TO PLAY ALONE” è chiamato a mantenere vigile lo sguardo, a muoversi attento fra le centinaia di pop-corn di Carmela De Falco e in mezzo alle visioni distopiche, o semplicemente realistiche, date nelle cartoline turistiche di Kaja Wolak. Le due artiste individuano un elemento estromesso, colui che pone resistenza: un protagonista e al contempo antagonista, che si muove al margine, pur rimanendo all'interno di un ordine sociale prestabilito. Nel confronto tra Carmela De Falco e Kaja Wolak si annulla la loro distanza geografica e culturale, la loro diferente pratica converge in un'indagine sull'individuo contemporaneo e sul suo rapporto con l'altro nella comunità, attraverso un’analisi degli oggetti quotidiani. Così il cibo - quello nei cestini e quello riversato al suolo - perde la sua funzione primaria e vitale di nutrimento e si trasforma in strumento di studio e comprensione del reale, nel tentativo di mettere in luce quei fenomeni sociali fuori norma, la cui realtà fuoriesce dall’ordine precostituito.

IT'S NOT FUNNY TO PLAY ALONE è la seconda mostra di Starting Notes , rassegna dedicata alle arti
visive ideata e diretta da Alice Caracciolo e Marco Vitale.

PROFILI BIOGRAFICI
Carmela De Falco (1994), vive e lavora a Napoli. Dopo essersi laureata presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli, frequenta ENSA-École Nationale Supérieure of Dijon. Nel 2019 prende parte alla residenza “Sapere i Luoghi”, presso la Fondazione Morra e Fondazione Lac o Le Mon, ideata da Cesare Pietroiusti, Emilio Fantin e vince il premio “Don Patruno giovani artisti under 30” posto indetto dalla Cassa di Risparmio di Cento, Ferrara classificandosi al secondo posto. Viene selezionata per la VI biennale dei Giovani Fotografi Italiani, del Centro Italiano Della Fotografia D’Autore e per la collettiva “Fleeting” presso l’ Akademie der Bildenden Künste di Monaco.
Kaja Wolak (1994) è nata in Polonia (Opole). Attualmente è iscritta all'Accademia di Belle Arti di Wrocław (scenografia). Lavora come scenografa per serie tv e programmi televisivi e dal 2018 scrive testi per la rivista "Trendy. Arte del vivere". Il suo ultimo spettacolo è stato "Myth About Future--