Carlo Steiner – Spore

Torino - 24/02/2022 : 19/05/2022

Una mostra personale di Carlo Steiner, a cura di Lorena Tadorni, in cui l’artista espone per la prima volta al pubblico una trentina di opere, realizzate tra il 2018 e il 2021, frutto della sua recente ricerca sulla pittura.

Informazioni

  • Luogo: GAGLIARDI E DOMKE
  • Indirizzo: Via Cervino 16 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 24/02/2022 - al 19/05/2022
  • Vernissage: 24/02/2022 ore 18
  • Autori: Carlo Steiner
  • Curatori: Lorena Tadorni
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

Dal 24 febbraio al 19 maggio Gagliardi e Domke presenta Spore, una mostra personale di Carlo Steiner, a cura di Lorena Tadorni, in cui l’artista espone per la prima volta al pubblico una trentina di opere, realizzate tra il 2018 e il 2021, frutto della sua recente ricerca sulla pittura. Artista sperimentatore di tecniche e materiali espressivi inusuali, in questo ciclo di lavori Steiner per la prima volta si relaziona con la materia pittorica, e lo fa adottando come pigmento le spore fungine.

La natura è sempre stata una costante fonte di ispirazione per Steiner

Dalle farfalle realizzate con farina e acqua – vere e proprie ostie – ai cristalli di neve fatti di materiale ferroso, l’artista ha esplorato lungamente il rapporto fra artificio e natura, fino a farlo diventare il centro della sua ricerca.

Dal 2012 l’artista sta portando avanti un’attività di studio sull’universo micologico, a partire da un’originaria passione, quasi ancestrale, che da sempre lo porta nei boschi a scandagliare la vegetazione fungina. Mettendo insieme l’atto esplorativo, esperienza diretta che fonda il lavoro stesso, con la ricerca pittorica, Steiner ha fatto dell’impalpabilità delle spore la poetica dei suoi ultimi lavori.

La mostra da Gagliardi e Domke espone una selezione di opere recenti (2018-2021) dell’artista, incentrate su questa ricerca.

Dipingere coi funghi. Carlo Steiner a Torino

Dipinti non figurativi, compressi fra lastre di vetro. Sono circa trenta, realizzati dal 2018 al 2021. E sono fatti con le spore dei funghi. Si presenta così la ricerca decennale di Carlo Steiner, in mostra da Gagliardi e Domke a Torino