Carla Accardi – Segno e Astrazione

Palermo - 19/01/2013 : 23/02/2013

Opere dal 1950 a oggi. La ricerca di Carla Accardi si basa su un lessico dal quale scaturisce un sistema di segni in bianco e nero che, dagli anni '60 in poi, si apre alla vivacita' cromatica.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA DI BELLA
  • Indirizzo: Via Isidoro La Lumia 94 - Palermo - Sicilia
  • Quando: dal 19/01/2013 - al 23/02/2013
  • Vernissage: 19/01/2013 ore 18
  • Autori: Carla Accardi
  • Curatori: Cristina Costanzo
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Dal giovedi al sabato dalle 16 alle 20 e tutti i giorni su appuntamento

Comunicato stampa

La Galleria Di Bella Arte Moderna e Contemporanea è lieta di presentare la mostra “Carla Accardi. Segno e Astrazione. Opere dal 1950 ad oggi”.
La mostra, a cura di Cristina Costanzo, ricostruisce il percorso creativo di Carla Accardi e propone una raffinata raccolta di opere storiche e lavori più recenti dell’artista siciliana apprezzata in tutto il mondo.

Nata a Trapani nel 1924, Carla Accardi si è affermata alla fine degli anni ’40 come artista all’avanguardia capace di rinnovare il linguaggio pittorico tradizionale

Dopo aver condotto gli studi presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo e di Firenze, nel ’46 si stabilisce a Roma, dove l’anno successivo fonda - insieme ad Antonio Sanfilippo, Ugo Attardi, Pietro Consagra, Achille Perilli, Giulio Turcato e Piero Dorazio - il gruppo “Forma 1”.
La ricerca di Carla Accardi si basa su un lessico dal quale scaturisce un sistema di segni in bianco e nero che, dagli anni ’60 in poi, si apre alla vivacità cromatica. Il segno, divenuto più libero, è animato da una forza espressiva emergente che si rivela attraverso composizioni di intrecci astratti dati dall’alternanza di pieni e vuoti. Dagli anni ’80 ad oggi la sua ricerca è orientata alla giustapposizione di stesure cromatiche su tela grezza.

Tale poetica personale volta all’esplorazione della relazione tra segno e colore vive anche dell’impulso vitale caratteristico della cultura mediterranea, di cui Carla Accardi è figlia. Come scriveva Lionello Venturi nel 1961 “la sua pittura rispecchia l’energia elementare della vita con i suoi contrasti, non rappresenta un evento ma testimonia per la vita tutta, con le sue lotte, le sue gioie, le sue miserie, e le sue sconfitte”.
Dagli anni ’50 ad oggi, Carla Accardi, più volte presente alla Biennale di Venezia, è stata invitata ad esporre in tutto il mondo in prestigiose gallerie d’arte ed istituzioni museali. L’artista siciliana oggi viene acclamata come personalità di rilievo dell’Astrattismo italiano ed importante protagonista dell’arte contemporanea internazionale.

La Galleria Di Bella desidera ringraziare Elenka sponsor della mostra.