CAOF: Contributo Acceso Opere Fraintese

Roma - 22/01/2016 : 23/01/2016

Mostra CAOF: Contributo Acceso Opere Fraintese, con la presentazione del libro/catalogo realizzato per l’evento.

Informazioni

  • Luogo: EXTRA - ART GALLERY CAFE'
  • Indirizzo: Viale Giotto 1A - Roma - Lazio
  • Quando: dal 22/01/2016 - al 23/01/2016
  • Vernissage: 22/01/2016 ore 21.30
  • Curatori: Romina Guidelli
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: La mostra sarà visitabile venerdì 22 e sabato 23 gennaio 2016, dalle ore 21.30.
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

CAOF
Contributo Acceso Opere Fraintese
Da un’idea di Matteo Giovannone e il supporto di Ylenia Zaccari
A cura di Romina Guidelli
OPENING VENERDÌ 22 GENNAIO 2016 ORE 21.30 ¬_ PERFORMANCE ORE 22.00
EXTRA ART GALLERY CAFE' Viale Giotto 1 A, 00153 Roma (Piramide)
La mostra sarà visitabile venerdì 22 e sabato 23 gennaio 2016, dalle ore 21.30.
CAOF ARTISTI:
MATTEO GIOVANNONE, PIERPAOLO LIMONGELLI, CRISTIANO QUAGLIOZZI, GIANMARCO SAVIOLI, MILENA SCARDIGNO
Testi di Matteo Giovannone
Interventi critici di Fabrizio Pizzuto e Romina Guidelli
Catalogo a cura di Ylenia Zaccari, Studio Fotografico Wonderland
Ingresso gratuito
INFO MOSTRA: [email protected] – mob

+39 3495202413

Venerdì 22 gennaio alle ore 21.30, presso l’ArtCafè EXTRA sito in Viale Giotto 1 (a 200 m dalla stazione metro di Piramide), sarà aperta al pubblico la mostra CAOF: Contributo Acceso Opere Fraintese, con la presentazione del libro/catalogo realizzato per l’evento.
Il lavoro degli artisti CAOF: Pierpaolo Limongelli, Cristiano Quagliozzi, Gianmarco Savioli, Milena Scardigno , dei quali saranno esposte 5 opere ciascuno divise tra disegni e dipinti realizzati su carta (dimensioni 297x420 mm), verte sull’interpretazione della figura di un contemporaneo Prometeo portatore di nuove riflessioni, presentato dagli scritti e dalle tavole grafiche (stampate su carta Fine-Art Digigraphie) dell’ideatore del progetto, Matteo Giovannone.
La figura di questo tormentato Titano è stata immaginata e concretizzata dallo stesso Giovannone trasversalmente: dall’immagine alla parola. Il progetto CAOF, infatti, ha avuto inizio dall’assemblaggio di un gigante di cartone utilizzato come figura/simbolo di un Prometeo Messaggero, strumento per la trasmissione del pensiero e incipit di CAOF. I pensieri scritti su di esso, hanno contribuito all’ispirazione del collettivo degli artisti che a quelle stesse parole, contaminate dalla memoria di un antico e noto mito, hanno dato immagine.
La scultura in cartone Prometeo rappresenta l’ingombrante ‘corpo’ del progetto CAOF ed interagirà direttamente con i lettori/visitatori, oltre che con gli stessi artisti, nel momento della performance. Questa dimensione materiale concederà a Prometeo di conquistare uno spazio fisico all’interno del momento mostra, oltre ogni ideale collocazione astratta attribuita al suo significato emblematico.
La performance avrà luogo all’interno della sala espositiva dell’ EXTRA ART GALLERY CAFE' alle ore 22.00.
“L’istallazione di Prometeo identifica il nostro preciso momento storico, dove tutti ci aspettiamo che qualcuno ci dia risposte, un Dio o un Titano. Prometeo il Titano però, come in passato, non porta con se risposte ma mezzi per evolverci. Una volta fu il fuoco e questa volta saranno i dubbi e le riflessioni con cui gli uomini potranno vivere come Dei, evolvendosi. La realizzazione in cartone di Prometeo sta ad indicare la fragilità dell’evoluzione e la robustezza del tempo: Prometeo stesso è mortale e deve continuamente evolversi, quindi morire e rinascere sotto altra forma, come solo il cartone sa fare all’infinito”. Matteo Giovannone.
CAOF PARTNERS
KING BOX s.r.l. e STUDIO FOTOGRAFICO WONDERLAND