Calogero Cascio – Pictures stories 1956–1971

Roma - 05/10/2021 : 09/01/2022

Primo lavoro antologico e storico-critico dedicato a uno dei grandi protagonisti della fotografia italiana del secondo Novecento, il fotoreporter siciliano Calogero Cascio (Sciacca - AG, 1927 / Roma, 2015).

Informazioni

  • Luogo: MUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE
  • Indirizzo: Piazza S. Egidio 1B - Roma - Lazio
  • Quando: dal 05/10/2021 - al 09/01/2022
  • Vernissage: 05/10/2021 su invito
  • Autori: Calogero Cascio
  • Curatori: Monica Maffioli
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: Dal martedì alla domenica ore 10.00 - 20.00 24 e 31 dicembre 10.00-14.00 Ultimo ingresso un'ora prima della chiusura Giorni di chiusura 1 gennaio, 1 maggio e 25 dicembre
  • Biglietti: In considerazione dell’offerta aggiuntiva rappresentata dalla Mostra oggetto della presente Convenzione e della mostra dedicata a Margaret Bourke White, ospitata presso lo stesso Museo 21 settembre – 21 novembre 2021 la bigliettazione del Museo di Roma in Trastevere sarà articolata secondo le seguenti tariffe. Dal 7 ottobre 2021 al 9 gennaio 2022: - biglietto unico comprensivo di ingresso al Museo e alle Mostre per l’importo di € 9,50 intero e di € 8,50 ridotto, per i non residenti; - biglietto unico comprensivo di ingresso al Museo e alle Mostre per l’importo di € 8,50 intero e di € 7,50 ridotto, per i residenti; - gratuito e ridotto per le categorie previste dalla tariffazione vigente. Non sarà attivato un biglietto solo Mostra.

Comunicato stampa

Primo lavoro antologico e storico-critico dedicato a uno dei grandi protagonisti della fotografia italiana del secondo Novecento, il fotoreporter siciliano Calogero Cascio (Sciacca - AG, 1927 / Roma, 2015).

L’esposizione, promossa da Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, è curata dalla storica della fotografia Monica Maffioli, con la collaborazione di Natalia e Diego Cascio, figli dell’artista. Organizzazione Zètema Progetto Cultura. Catalogo edito da Silvana Editoriale con testi di Monica Maffioli, Ferdinando Scianna e Francesco Zizola



Il percorso espositivo ripercorre, in oltre 100 tra stampe fotografiche originali d’epoca e stampe recenti da negativi originali, quasi vent’anni di storia fatta di uomini, luoghi ed eventi, testimoniando una personalità sagace, ironica, pronta al confronto, attiva nel contribuire al dibattito sulla cultura fotografica nazionale.