Cabin Fever

Milano - 05/09/2021 : 12/09/2021

Installazione multimediale di Cesare Saldicco e Giulio Colangelo che coniuga arte, design e tecnologia.

Informazioni

  • Luogo: CASA DEGLI ARTISTI
  • Indirizzo: Via Tommaso da Cazzaniga, angolo, Corso Garibaldi, 89/A, 20121 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 05/09/2021 - al 12/09/2021
  • Vernissage: 05/09/2021
  • Generi: new media
  • Orari: dalle 12.30 alle 20.00
  • Uffici stampa: PAOLA C. MANFREDI STUDIO

Comunicato stampa

Per la Milano Design Week, dal 5 al 12 settembre 2021, Casa degli Artisti ospita Cabin Fever, installazione multimediale di Cesare Saldicco e Giulio Colangelo che coniuga arte, design e tecnologia.
Il progetto è stato concepito all’interno del Dipartimento di Nuove Tecnologie e Linguaggi Musicali del Conservatorio di Musica “Tito Schipa” di Lecce, prodotto dalla LOXOSconcept con la partnership di BuildWithHubs Ltd.
L’opera è composta da tre cupole geodetiche di strutture e dimensioni differenti, tre spazi sonori a sé stanti dotati di sensori infrarossi

La presenza e i movimenti dei singoli visitatori genera piccole variazioni acusmatiche sia all’interno della propria cupola sia nelle altre due. Un algoritmo determina la gestione dei piani sonori, di volta in volta ne svela o ne maschera le articolazioni generate dall’interazione con i sensori, innescando così un processo di contagio fra i tre luoghi e i loro rispettivi abitanti.

Cabin Fever nasce nel settembre 2020 con chiari riferimenti alla situazione pandemica. Lavora sull’isolamento del singolo e la sua contemporanea connessione e interdipendenza planetaria.
In un processo di sintesi e drammaturgia sonora, i due artisti si interrogano sulla necessità di una società costretta a ridisegnare il tempo e lo spazio, stabilendo nuovi perimetri di sicurezza. Ogni visitatore entra da solo negli spazi sonori ma interagisce con gli altri in modo indiretto quanto inevitabile, tramite la tecnologia.

Cabin Fever fa riferimento alla sindrome della capanna, o anche sindrome del prigioniero, che colpisce chi - a causa della paura o dell’ansia - preferisce continuare il proprio isolamento e evitare i contatti con il mondo esterno. Così, nella precipitosa evoluzione emergenziale e nella preoccupante alba di un futuro segnato dal controllo, il fruitore si ritrova in una sorta di comfort-zone dove poter rievocare l’autoisolamento, riascoltare le proprie paure, esorcizzare le incertezze più profonde.

Il 5 settembre, alle ore 18.30, Cesare Saldicco e Giulio Colangelo presenteranno il progetto al pubblico in sala.