Breaking seals

Campione del Garda - 25/04/2014 : 25/05/2014

Il work in progress “Velarte” che intende coniugare assieme arte e sport, inaugura la sua seconda edizione presso il Centro Velico Federale Univela di Campione del Garda. Il nuovo progetto dal titolo “Breaking seals”, a cura di Francesca Baboni e Stefano Taddei, prende ispirazione dal tema del sigillo, inteso come costrizione sia sociale che estetica.

Informazioni

Comunicato stampa

Il work in progress “Velarte” che intende coniugare assieme arte e sport, inaugura la sua seconda edizione presso il Centro Velico Federale Univela di Campione del Garda.
Il nuovo progetto dal titolo “Breaking seals”, a cura di Francesca Baboni e Stefano Taddei, che si inaugurerà venerdì 25 aprile, prende ispirazione dal tema del sigillo, inteso come costrizione sia sociale che estetica. La rottura dei sigilli viene intesa come azione ma anche ammissione di piena libertà, diventa espressione di una volontà di redenzione da ogni incasellamento o definizione

Gli artisti scelti, alcuni presenti già dalla prima edizione e altri invece nuove proposte, sono dunque invitati ad interpretare, con dipinti, fotografie e installazioni, l'idea della rottura in modo individuale e originale, rispondendo alle numerose istanze della contemporaneità.
Gli artisti invitati sono : Fabio Adani, Elena Arzuffi, Giulia Maglionico, Max Bi e Raffaella Guerini, Valentina Biasetti, Mauro Cappelletti, Maurizio Corradi, Davide Fontanili, Elisa Bertaglia, Gabriele Grones, Giorgia Beltrami, Ketra (Elena Pizzato), Manuel Portioli, Mimmo Iacopino, Bruno Picariello.
Oltre all'esposizione, durante l'opening verrà messa in atto anche un'azione performativa.
Attraverso la lacerazione simbolica e fattiva dei sigilli, si libereranno barche di carta di tutte le dimensioni, scritte e dipinte, realizzate dagli artisti che diverranno protagoniste di una vera e propria regata sul lago.
Il tema fa riferimento alla creatività, all'ecologia riguardante il lago ( le barche sono interamente realizzate in carta, materiale biodegradabile), ma anche all'idea di rompere le catene del precostituito per navigare nell’altrove.
Si ringrazia Rosanna Chiessi di Pariedispari agency per la collaborazione.

UNIVELA E LO SPORT

Univela ospita il Centro di Preparazione Olimpica della nazionale italiana.
E' meta di nazionali estere, team mondiali, club velici europei, e l'attività della zona del Garda. In estate arriverà una serie infinita di regate internazionali, come 3 Campionati d'Europa per il Laser 4000, il Bug, il Sunfish, sotto il guidone organizzativo del Circolo Vela Gargnano, come le Euro Cup del singolo olimpico del Laser in collaborazione con Assolaser. Univela ricopre un ruolo di vero catalizzatore delle attività veliche (ma non solo) di tutto il vecchio Continente. La struttura sorge su una superficie di circa 8000 metri quadri di cui 1100 coperti. Dispone di 42 stanze in grado di accogliere fino a 170 persone, di un ristorante, di sale riunioni, di una palestra, di un hangar per il rimessaggio delle imbarcazioni con una altezza di 11 metri, che permette di armare le barche al chiuso, di una gru per l'alaggio delle imbarcazioni e di un ampio parcheggio. Tra le varie realtà presenti c'è il Centro test della classe olimpica del Laser.