Body and Soul

San Nicolò a Tordino - 28/06/2014 : 06/07/2014

Piziarte a.c., in collaborazione con lo studio DR Medical, presenta una mostra collettiva.

Informazioni

Comunicato stampa

La scienza della medicina si umanizza concentrandosi sulla possibilità di realizzare spazi più consoni all’uomo attraverso il bello che l’arte ci regala.

La Medicina ci fornisce la cura del corpo, l’Arte la cura dell’anima.

I visi, i corpi, l'eleganza delle scene rappresentate, fanno parte dei ricordi in bianco e nero di ogni spettatore

“Se non avete coraggio”, sembrano suggerire gli artisti “ non entrate in queste stanze dove alloggiano i nostri quadri! Perchè qui, davanti a loro vi sarà chiesto di svegliarvi, di vedere le cose come stanno, ...di riprendere i sensi e non di abbandonarvi alle illusioni di meri sogni ingannatori !”

Guardando le tele si vedono donne dallo sguardo sfuggente, volti distratti che rendono il senso del vuoto, del silenzio e della solitudine universale. In tutte si sprigiona l'energia prepotente di chi in fuga dal nemico oscuro e sconosciuto..attraverso la bellezza tenta la via della salvezza.

Nel percorso espositivo si avverte quasi il movimento e la ribellione dei soggetti esposti che generano un trasporto emotivo che divampa come un fuoco alla ricerca di un rapporto completo tra corpo e mente."
“Carla Petrella”


Daniela Balsamo vive e lavora a Palermo. Nei suoi lavori ha scelto l’uomo le cui “sagome” mute parlano attraverso ciò che l’artista ha ritenuto più opportuno fargli “dire”.
Giuseppe Biguzzi è un artista unico nel suo genere. Immortala “ Sentimenti ed Emozioni” attraverso la trasposizione pittorica di forti sensazioni che affida alla bellezza dei corpi di donna che dipinge..
Antonella Cinelli,nata a Teramo,vive e lavora a Bologna. Nel 2006 ha vinto il primo premio per la pittura nel concorso nazionale per l'arte Premio Celeste Nel 2011 è stata invitata ad esporre alla 54^ Biennale di Venezia nel padiglione Italia e nel 2012 al Premio Vasto 2012 "Percorsi di figurazione oggi".
Gianni Cuomo realizza opere con materiali poveri come la carta,il legno, che rappresentano l’essere umano, figure al tempo stesso tragiche e poetiche.
In Marco Rubiero “Stucchi, gessi, collage di tele di yuta e ancora..giornali e stoffe, per
accogliere su tele, dipinte con tecnica mista, corpi di donna che
esulano dalla bellezza fine a se stessa per narrare momenti di vita
quotidiana, spesso fugaci e raramente “vissuti “.