BoCs Art Cosenza 2018

Cosenza - 02/08/2018 : 02/09/2018

Ad ogni artista in residenza è richiesto di realizzare un'opera, che sarà presentata il 2 agosto nei BoCs e successivamente esposta nel museo BoCs Art di Cosenza per essere in seguito dato in comodato ai cittadini.

Informazioni

Comunicato stampa

Continua la promozione del progetto di residenza artistica BoCs Art del Comune di Cosenza, il progetto di residenze che si svolge all’interno del complesso di architettura contemporanea voluto Sindaco della città di Cosenza l’architetto Mario Occhiuto la cui cura è stata affidata dall’aprile 2018 a Giacinto Di Pietrantonio che ha inteso chiamare l’intero ciclo delle residenze a lui affidato La Città del Sole, in omaggio alla visionarietà utopica di Tommaso Campanella all’interno della rigenerazione urbana di cui fa parte il progetto BoCs Art



Appena conclusa la prima residenza, 20.06 – 05.07 2018, dal 16.07 al 2.08 si terrà la seconda per la quale Di Pietrantonio ha incaricato quattro curatori (Roberta Aureli, Simone Ciglia, Caterina Molteni, Alberta Romano) ad invitare ognuno quattro artisti e invitandone egli stesso.

Le scelte curatoriali si sono orientate verso la generazione artistica emergente in Italia e all’estero, nata fra la seconda metà degli anni Ottanta e i primi anni Novanta.

I curatori e gli artisti, ospitati all’interno dei BoCs Art per l’intero periodo di permanenza, saranno chiamati a interagire con il territorio attraverso incontri e workshop per diffondere e restituire il lavoro svolto durante la residenza.
Ad ogni artista è inoltre richiesto di realizzare un'opera, che sarà presentata il 2 agosto nei BoCs e successivamente esposta nel museo BoCs Art di Cosenza per essere in seguito dato in comodato ai cittadini. A questi, che diventeranno depositari delle opere, viene chiesto di esporle nelle loro case, impegnandosi a rendere l'opera visibile in occasione di eventi e giornate dedicate. Il progetto ideato da Giacinto di Pietrantonio prevede infatti l’innovativo coinvolgimento dei cittadini chiamati a collaborare ed essere “custodi” e divulgatori nei confronti della città e della comunità del territorio, creando un museo diffuso pubblico-privato.

Questa la lista degli artisti selezionati dai curatori che saranno ospitati :

Roberta Aureli: Veronica Bisesti, Alessandra Calò, Mattia Pajè, Dario Picariello.
Simone Ciglia: Paola Angelini, Marco Giordano, Davide Mancini Zanchi. Luisa Mè
Caterina Molteni: Benni Bosetto, Giulia Cenci, Alessandro Di Pietro, Alice Visentin.
Alberta Romano: The Cool Couple, Luca Loreti, Giulio Scalisi, Alessandro Vizzini.
Giacinto Di Pietrantonio: Apparatus 22