Blek le Rat – Propaganda

Milano - 20/01/2016 : 05/03/2016

Wunderkammern, galleria d’arte contemporanea basata a Roma, annuncia l’inaugurazione di una nuova sede in centro storico a Milano con la mostra Propaganda, personale del noto artista francese Blek le Rat, a cura di Giuseppe Ottavianelli con testo critico di Jacopo Perfetti.

Informazioni

  • Luogo: WUNDERKAMMERN
  • Indirizzo: Via Edmondo de Amicis 43 20123 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 20/01/2016 - al 05/03/2016
  • Vernissage: 20/01/2016 ore 18,30
  • Autori: Blek le Rat
  • Generi: inaugurazione, personale, urban art
  • Orari: dal martedì al sabato dalle 11 alle 19
  • Biglietti: ingresso libero
  • Patrocini: Cultural Partner: Institut français Italia Main Partner: ARTE.it Media Partners: Widewalls, Zero, Collater.al Technical Partners: N’Ombra de Vin, Casale del Giglio, different.photography, Graffitishop

Comunicato stampa

Blek le Rat (Xavier Prou, Parigi, 1951) è considerato l’iniziatore della Stencil Art e uno dei fondatori del movimento della Urban Art. La sua produzione artistica ha enormi influenze sulle pratiche attuali. Tra gli artisti che hanno espresso ammirazione e stima per il suo lavoro vi è anche Banksy, che ha affermato: “Ogni volta che penso di aver dipinto qualcosa di leggermente originale, scopro che Blek le Rat l'ha già fatto

Solo venti anni prima.” Blek le Rat ha cominciato a dipingere nel 1981 nelle strade di Parigi ispirandosi ai primi graffiti che vide durante una visita a New York dieci anni prima, adattando tuttavia lo stile americano all’architettura e al contesto sociale della capitale francese. L’immagine che scelse di riprodurre con lo stencil fu quella del ratto, che per lui simboleggiava sia la libertà che la disseminazione dell’arte nella città come una vera e propria invasione.

La mostra Propaganda è incentrata proprio su questi concetti di divulgazione e propagazione. Intesa come l'attività di disseminazione di idee e informazioni con lo scopo di indurre a specifici atteggiamenti e azioni, la propaganda è da sempre diffusa in molti ambiti della società, dalla politica alla religione, dal commercio alla cultura, dal mondo della finanza fino alle scienze. Anche l’arte in alcuni casi è stata utilizzata come mezzo di propaganda, e viceversa quest’ultima è stata implementata come tecnica dagli artisti: dalle iconografie del Rinascimento, fino a movimenti dell’era moderna come Futurismo, Costruttivismo, Pop Art e Urban Art. Blek le Rat indaga con le sue opere questo tema, che è stato per lui importante fonte di ispirazione: la sua introduzione dello stencil nell’arte è in parte dovuta ad alcuni stencil della propaganda fascista che vide da giovane a Padova.

Propaganda proporrà una notevole selezione di opere dell’artista francese: da opere storiche degli anni ’80 fino a nuovi lavori realizzati per la mostra. Oltre ai personaggi che più caratterizzano la produzione di Blek le Rat, come il David with Kalashnikov o The Man Who Walks Through Walls, sarà possibile scoprire soggetti inediti. Tra le opere presentate infine, vi saranno in grande esclusiva anche gli stencil originali utilizzati in passato dall’artista. Blek le Rat ha realizzato un intervento urbano nello spazio pubblico nel periodo antecedente alla mostra. L’artista sarà inoltre il protagonista di un talk all’Institut français Milano (Corso Magenta 63) giovedì 14 gennaio 2016 alle ore 18.30.