Blackat

Piacenza - 12/11/2011 : 12/11/2011

Un po’ architetti un po’ designer un po’ fotografi e musicisti, i ragazzi del Collettivo Blackat hanno sposato con entusiasmo il progetto e già per la prima data hanno messo in scena un evento culturale degno delle migliori capitali europee.

Informazioni

Comunicato stampa

Riprende vita lo spazio M.U.S.A. Ex Peppino e dopo il collettivo EX Loft ora è la volta di un nuovo gruppo di creativi che, riprendendo l'antico nome del ristorante, hanno deciso di chiamare il loro collettivo Blackat. Domani sabato 12 novembre 2011 alle ore 17.00 si inaugurerà il ricco programma di un gruppo di ragazzi che desiderosi di dare spazio alla loro voglie di fare hanno bussato alle porte dell'Agenzia di Sviluppo Quartiere Roma e sono entrati a far parte del mondo M.U.S.A. E GAP

Edoardo Manara, Zoltan Savi, Federico Rivoli, Filippo Losi, un po’ architetti un po’ designer un po’ fotografi e musicisti, questo gruppo ha sposato con entusiasmo il progetto e già per la prima data ha messo in scena un evento culturale degno delle migliori capitali europee. Inaugurerà domani infatti la mostra collettiva che vede protagonisti il pittore Alberto Gandolfi con il ciclo “de gustibus”, i fotografi Davide Rovani con la sequenza di scatti “Piacenza in contrasto” e il designer Edoardo Manara con i suoi Tables. La parte più emozionale, quella che per intenderci è in grado di interagire con il pubblico, sarà curata invece da Elena Figoli e Zoltan Savi che proporranno un suggestivo percorso attraverso le loro fotoinstallazioni.