Bill Beckley – Neapolitan Holidays

Napoli - 29/10/2019 : 31/01/2020

Bill Beckley è uno dei protagonisti della Narrative Art, una corrente dell’arte concettuale sviluppatasi nella seconda metà degli anni ’70 che associa immagini fotografiche a testi narrativi.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO TRISORIO
  • Indirizzo: Riviera di Chiaia 215 80121 - Napoli - Campania
  • Quando: dal 29/10/2019 - al 31/01/2020
  • Vernissage: 29/10/2019 ore 18
  • Autori: Bill Beckley
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

Martedì 29 ottobre 2019, alle ore 19, presso lo Studio Trisorio, in via Riviera di Chiaia 215, sarà inaugurata la mostra di Bill Beckley Neapolitan Holidays.

Bill Beckley è uno dei protagonisti della Narrative Art, una corrente dell’arte concettuale sviluppatasi nella seconda metà degli anni ’70 che associa immagini fotografiche a testi narrativi.

Per il progetto Neapolitan Holidays, Beckley ha recuperato e ingrandito vecchie cartoline datate 1915/1960 ritrovate nel baule di una famiglia napoletana

L’artista ha risposto a quelle cartoline con dei messaggi spediti dal suo cellulare e ha affiancato alle immagini d’epoca nuove fotografie scattate a Napoli durante i suoi soggiorni recenti. Utilizzando gli strumenti della comunicazione contemporanea, ha creato così un cortocircuito di significato fra immagini e testi realizzati in spazi e tempi molto lontani.

Qualunque cosa possa dire, ogni cartolina proclama: "Sto pensando a te". Lo spazio è limitato, l'immagine su un lato, il testo sull'altro. Nei lavori di Beckley questi elementi si fondono sullo stesso piano e ogni opera diventa il frammento di una nuova storia, conducendoci in un racconto che intreccia immagini iconiche e metaforiche, ricordi di esperienze personali e stralci di un’epoca.

L’artista sarà presente all’inaugurazione.

La mostra si potrà visitare fino al 31 gennaio 2020.


Biografia
Bill Beckley è nato ad Amburgo, in Pennsylvania nel 1946. Vive e lavora a New York. Ha esposto al MoMA, al Museo Solomon R. Guggenheim, al Whitney Museum of American Art (1979), a Documenta/Kassel (1976), alla Biennale di Parigi (1973) alla Biennale di Venezia (1975). Le sue opere sono nelle collezioni permanenti di istituzioni pubbliche e private in diverse parti del mondo: Museum of Modern Art di New York, Whitney Museum of American Art, Solomon R. Guggenheim Museum, Smithsonian American Art Museum, Museum of Fine Arts di Boston, Tate Modern di Londra; Daimler Collection di Stoccarda, collezione Hoffman di Berlino, Morton Neumann Family Collection di Washington, collezioni degli artisti Jeff Koons e Sol LeWitt. È rappresentato in Italia dallo Studio Trisorio con cui collabora fin dal 1986, anno della personale Gardens of Pompeii. Un'opera della stessa mostra è attualmente esposta al Museo MADRE di Napoli.

Le vacanze napoletane di Bill Beckley

Studio Trisorio, Napoli – fino al 31 gennaio 2020. La Narrative Art al tempo dei social. Bill Beckley guarda la realtà casuale attraverso il filtro del tempo, schiera immagini e testi passati con attuali abbinamenti foto-parole, crea allineamenti di vivace impatto evocativo. Più dei valori sembra però funzionare da criterio di scelta la volontà di attualizzare una tendenza storicizzata ai canoni comunicativi contemporanei.