Beyond The East: Oltre l’Oriente

Roma - 15/11/2011 : 08/01/2012

L’Arte Contemporanea Indonesiana si è affacciata da poco sulla scena internazionale a seguito della progressiva apertura al mondo del governo che ha sostituito, alla fine degli anni novanta, il regime del Generale Suharto.

Informazioni

  • Luogo: MATTATOIO
  • Indirizzo: Piazza Orazio Giustiniani 4 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 15/11/2011 - al 08/01/2012
  • Vernissage: 15/11/2011 ore 18
  • Autori: Agus Suwage, F.X. Harsono, Yuli Praytno, Melati Suryodarmo, Mella Jaarsma, Heri Dono, Made Wianta, Eko Nugroho, Entang Wiharso, Ugo Untoro, Titarubi, Astari Rasyid, Arya Pandjalu, S. Teddy Darmawan, Budi Kustarto
  • Curatori: Dominique Lora
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: Martedì-domenica ore 16.00-24.00 (la biglietteria chiude 30 minuti prima). Chiuso lunedì, 24, 25 e 31 dicembre, 1 gennaio
  • Biglietti: Intero 11 €; ridotto 9 €
  • Sito web: http://www.viedellaseta.roma.it
  • Email: macro@comune.roma.it
  • Patrocini: Enti promotori Ministero degli Affari Esteri, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Roma Capitale, Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico – Sovraintendenza ai Beni Culturali, Camera di Commercio di Roma Sponsor Ciputra Artpreneur Center, , Bank Mandiri, Banche tesoriere di Roma Capitale: BNL Gruppo BNP Paribas, Unicredit, Banca Monte dei Paschi di Siena; eni; Finmeccanica; Fondazione Roma Linea Aerea Ufficiale Garuda Indonesia Con la collaborazione di FG Group Supporting partners Ambasciata d’Italia, Ambasciata della Repubblica di Indonesia, Istituto Italiano di Cultura di Jakarta, Smiling Tour Media partners Metro Tv, Berita Satu Media Holdings, Jakarta Globe, The Jakarta Post, Investor Daily, Suara Pembaruan, Majalah Investor, The Straits Time, Home Living, C-Arts, Kemang Buzz
  • Uffici stampa: ZETEMA
  • Editori: DAMIANI

Comunicato stampa

15 grandi maestri indonesiani Agus Suwage, F.X. Harsono, Yuli Praytno,
Melati Suryodarmo, Mella Jaarsma, Heri Dono, Made Wianta, Eko Nugroho,
Entang Wiharso, Ugo Untoro, Titarubi, Astari Rasyid, Arya Pandjalu,
S. Teddy Darmawan e Budi Kustarto presentano le loro opere nella
mostra “Beyond the East: Oltre l’Oriente. Uno sguardo sull’arte
contemporanea indonesiana”, a cura di Dominique Lora, dal 16 novembre
2011 all’8 gennaio 2012 al MACRO Testaccio.

Insieme rappresentano una nuova generazione di artisti che ricerca il
cortocircuito culturale ed umano intuendo la necessità di costruire
una nuova coscienza “glocale”

Oggi America, Europa e Asia sono
uniformate dalle tecnologie informatiche e condizionate dalle leggi
del mercato internazionale ma condividono all’unanimità la necessità
di preservare l’unicità e la diversità del loro patrimonio culturale.
Le opere dei 15 artisti indonesiani rielaborano e al contempo
analizzano e dissezionano le dinamiche legate al consumismo di massa e
all’idolatria feticista del brand.

In quest’ultimo decennio la scena artistica indonesiana è diventata
una forza trainante in grado di conquistare la scena internazionale.
Se l’imposizione del potere coloniale aveva inizialmente provocato una
perdita di autenticità e di riferimenti culturali, con il tempo ha
generato un processo d’ibridazione del patrimonio mnemonico locale
estendendone i confini semantici. Il risultato è un perenne contrasto
tra forze antinomiche quali tradizione e modernità, religione e stato
laico, locale e globale, favorendo una rapida crescita economica e una
trasformazione strutturale della società. Queste incongruenze
costituiscono il fondamento e il soggetto della mostra “Beyond the
East: Oltre l’Oriente”, che è anche un luogo dove poter sperimentare
“l’altro” e “l’altrove”, uno spazio ludico, critico e interattivo dove
il pubblico italiano potrà comprendere meglio le logiche e i codici
che stanno trasformando il volto dell’Oriente, e di conseguenza quello
dell’Occidente.

La mostra “Beyond The East: Oltre l’Oriente. Uno sguardo sull’arte
contemporanea indonesiana”, a cura di Dminique Lora, è promossa dal
Ministero degli Affari Esteri, Ministero per i Beni e le Attività
Culturali, Roma Capitale, Assessorato alle Politiche Culturali e
Centro Storico – Sovraintendenza ai Beni Culturali, Camera di
Commercio di Roma. La mostra è organizzata e prodotta da Glocal
Project Consulting, sponsorizzata da Ciputra Artpreneur Center e con
il supporto organizzativo e i servizi museali di Zètema Progetto
Cultura. Catalogo Damiani.

Questa esposizione fa parte del programma della Biennale
Internazionale di Cultura Vie della Seta che, grazie alla sinergia tra
il Ministero degli Affari Esteri, il Ministero per i Beni e le
Attività Culturali e Roma Capitale, ha in programma tra ottobre 2011 e
febbraio 2012, undici mostre - che spaziano dalla storia
all’archeologia, dall’arte contemporanea all’attualità - e un ricco
calendario di conferenze ed eventi.