Beatrice Meoni / Stefano Loria – Possibilità sospese

Firenze - 17/11/2017 : 14/01/2018

In mostra 25 opere appartenenti alla recente produzione dei due artisti toscani.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA CARTAVETRA
  • Indirizzo: Via Maggio 64/R - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 17/11/2017 - al 14/01/2018
  • Vernissage: 17/11/2017 ore 18,30
  • Autori: Beatrice Meoni, Stefano Loria
  • Generi: arte contemporanea, doppia personale
  • Orari: Lunedì-Venerdì: 10.00–13.30/15.00–19,30 Sabato 10.00–13.30/15.00–19,30 chiuso domenica

Comunicato stampa

CARTAVETRA presenta POSSIBILITA’ SOSPESE la nuova mostra che ospita Beatrice Meoni e Stefano Loria.

In motra 25 opere appartenenti alla recente produzione dei due artisti toscani.

I lavori dei due artisti ci confermano una nuova vitalità della ricerca pittorica dedicata all’astrattismo. Entrambi sono accomunati da una pratica riflessiva, attenta, che unisce una visione poetica alla disciplina del lavoro, incontrando a tratti la casualità e il rigore, l’attenzione verso la forma e la luce. Due appassionati e generosi creatori d’arte


Nel lavoro di Stefano Loria si sviluppano strutture ossessive, rappresentative di un percorso che ci conduce immancabilmente in una zona di grande chiarezza. Loria è un architetto dello spazio pittorico, un attento compositore che ci guida, indicandoci con maestria i passaggi compositivi del suo lavoro. Le opere di Stefano Loria, equilibrio perfetto tra minimalismo ed emozione, ci portano dentro il suo mondo, uno spazio del fare quotidiano rallentato e costante.
Beatrice Meoni è una raccoglitrice di oggetti, di sensazioni, di frammenti di luce, di impronte lasciate su un mobile. Composizioni instabili che diventano pretesto per una pittura astratta, pulita, generosa. Beatrice Meoni non cerca la rappresentazione dell'oggetto in sé, ma i frantumi che lo costituiscono. La sua ricerca pittorica abita quel momento sospeso in cui l'oggetto si perde e si amalgama con lo spazio che ha intorno. Oggetti che cadono e si scompongono trasformandosi insieme alle sue tele.
La mostra sarà accompagnata dal catalogo numerato e firmato, realizzato a mano da Cartavetra. Una tiratura limitata ad 80 esemplari della serie “Libri ad arte“, di cui venti copie contenenti un’opera originale di ogni artista.
Si ringrazia Massimo Biava della Galleria Cardelli e Fontana per la collaborazione.