Barbara Gamper – Becoming Otherwise

Bolzano - 28/07/2020 : 06/08/2020

La Facciata Mediale si illumina con il video di Barbara Gamper, "Becoming Otherwise (hot pink triangles and holes, or how to become woman?)".

Informazioni

  • Luogo: MUSEION
  • Indirizzo: Piazza Piero Siena 1 - Bolzano - Trentino-Alto Adige
  • Quando: dal 28/07/2020 - al 06/08/2020
  • Vernissage: 28/07/2020 ore 21.30
  • Autori: Barbara Gamper
  • Curatori: Frida Carazzato
  • Generi: video
  • Orari: martedì 28 e mercoledì 29 luglio dalle ore 21.30 alle 22.30 Giovedì 30 luglio dalle ore 22 alle ore 23 In Agosto Lunedì 3, martedì 4 e mercoledì 5 agosto dalle ore 21.30 alle ore 22.30 Giovedì 6 agosto dalle ore 22 alle ore 23

Comunicato stampa

La facciata mediale di Museion torna a illuminarsi con il video Becoming Otherwise, un nuovo progetto dell’artista Barbara Gamper. Le proiezioni sono parte della mostra “unlearning categories”, che presenta oltre sessanta opere di artisti e artiste del territorio dalle collezioni della Provincia, Ripartizione cultura tedesca.
Il video pensato da Barbara Gamper per la facciata è l’attivazione in chiave performativa dalla sua installazione attualmente esposta in mostra, composta da un grande arazzo e una serie di immagini colorate -icone applicate alla vetrata dello spazio espositivo, visibili anche dall’esterno

In un suggestivo gioco di contatti e compenetrazioni, tra astrazione e figurazione, il video mostra l’arazzo nei suoi dettagli e in relazione al corpo dell’artista. Una mano che cerca, una bocca che si spalanca, un torace che respira emergono da pieghe e strati di tessuto, che con i loro colori “rivestono” la grande superficie della facciata. Ogni frame del video è accompagnato dal gesto del disegno, dall’atto del tracciare linee e forme che rimandano all’arcaico come la raffigurazione rupestre di un corpo metà donna e metà animale, divinità del passato trasportata nel presente digitale.
A collegare ogni passaggio e sottolineare l’azione del fluire, sono parte del video anche le immagini dell’acqua del fiume Talvera, che scorre davanti al museo. La grande superficie della facciata di Museion restituisce così il dinamismo della continua mutazione messa in atto dall’artista, proiettandolo sullo spazio urbano.



A cura di Frida Carazzato, Museion, in collaborazione con BAU (Lisa Mazza e Simone Mair)

Immagini: Museion, Facciata Mediale, Barbara Gamper, Becoming Otherwise (hot pink triangles and holes, or how to become woman?). Foto Luca Meneghel