Asta 170

Genova - 01/10/2013 : 03/10/2013

Cambi Casa d’Aste presenta, nella sua sede di Castello Mackenzie (Mura di San Bartolomeo, 16) a Genova, una vendita all’incanto di Antiquariato e Dipinti Antichi.

Informazioni

  • Luogo: CAMBI CASA D'ASTE - CASTELLO MACKENZIE
  • Indirizzo: Mura Di San Bartolomeo 16 - Genova - Liguria
  • Quando: dal 01/10/2013 - al 03/10/2013
  • Vernissage: 01/10/2013 ore 10
  • Generi: asta
  • Orari: Martedì 1 ottobre 2013 Prima tornata: ore 10.00; lotti 1-234 Seconda tornata: ore 15.00; lotti 235-594 Mercoledì 2 ottobre 2013 Prima tornata: ore 10.00; lotti 595-856 Seconda tornata: ore 15.00; lotti 857-1169 Giovedì 3 ottobre 2013 Prima tornata: ore 10.00; lotti 1170-1371 Seconda tornata: ore 15.00; lotti 1372-1593
  • Uffici stampa: CLP

Comunicato stampa

Da martedì 1 a giovedì 3 ottobre 2013, Cambi Casa d’Aste presenta, nella sua sede di Castello Mackenzie (Mura di San Bartolomeo, 16) a Genova, una vendita all’incanto di Antiquariato e Dipinti Antichi.



Per tre giorni, l’asta 170 proporrà una selezione di più di 1500 opere tra cui raccolte di arredi, opere e oggetti d'arte provenienti da importanti affidamenti privati di Genova, Lombardia e famiglie romane





Tra queste, si segnala una coppia di comò impiallacciati in palissandro e radica e intarsiati in essenze diverse (142x64x95 cm), realizzati in Sicilia nella metà del XVIII secolo, che presentano un piano rettangolare sagomato, corpo mosso e bombato recante due cassetti sul fronte arricchiti da rosoni e prese in bronzo dorato e gambe arcuate (stima € 30.000 - 35.000).

Inoltre, un cassettone Luigi XV lastronato in bois de rose (129x64x91 cm), prodotto in Francia nel XVIII secolo, con piano in marmo rosa lastronato, fronte a due cassetti arricchito da applicazioni in bronzo dorato e fianchi mossi (stima € 20.000 - 25.000), o una credenza doppio corpo di Egisto Gaiani (1832-1890) interamente scolpita con figure femminili a tuttotondo e numerosi altri elementi e sportelli che celano cassettini e scomparti segreti rivestiti in legno di acero (159x75x220 cm; stima € 8.000 - 10.000).

Particolarmente prezioso è anche il presepe napoletano del XVIII-XIX secolo racchiuso in un fastoso e policromo scarabattolo in legno laccato, dipinto e dorato, proveniente dalla scuola di Tommaso Schettino, composto da 15 figure (altezza 25 cm ca.), animali e vari accessori (stima € 15.000 - 20.000).

Interessanti sono anche i due orologi Cartel da parete laccati e dipinti a fondo azzurro, costruiti in Francia nel XVIII secolo, con cassa e mensola dalle forme curvilinee con decorazione floreale policroma su fondo azzurro e ricche applicazioni di bronzi dorati a festoni ed elementi fogliacei, con quadrante in smalto dipinto con numeri romani e arabi (stima di ciascun orologio € 3.500 - 4.000; misure: 39x13x75 cm e 37x15x79 cm).



Tra i dipinti, si distingue la Veduta di Venezia, un olio su tela (53x84 cm) attribuito al pittore inglese William James (1746-1771) (stima € 30.000 - 35.000), il San Francesco d’Assisi dipinto da Francesco Guarino da Solofra (1611-1651) (olio su tela, 91x70 cm; stima € 35.000 - 40.000), l’Apparizione dell’Angelo a S. Pietro in carcere di Bernardino Mei (ca. 1615-1676), artista senese da poco ben valorizzato e ormai considerato uno dei grandi pittori del Seicento. In questo olio su tela (94x115 cm), si osserva un Mei in un momento tutto compreso dalle nuove norme emanate dal Concilio di Trento riguardanti la riforma dell'arte nelle chiese (stima € 8.000 - 10.000), o ancora Figure, un olio su tela (174x142 cm) attribuito a Johann Carl Loth (Monaco di Baviera 1632 - Venezia 1698) (stima € 8.000 - 10.000).



Numerose saranno anche le curiosità che verranno battute durante l’asta 170. Tra queste, un orologio carillon a forma di gabbietta, d’inizio XX secolo (altezza 35 cm), nella cui fascia si possono ammirare delle formelle e il quadrante dipinti in policromia, mentre nella parte superiore si troverà una serie di uccellini animati (stima € 3.000 - 3.500), un carretto siciliano in legno dipinto, con decori policromi rappresentanti scene storiche (stima € 1.400 - 1.600), o ancora il curioso insieme di statuine (altezze 25 cm) in porcellana di Piombino e Albisola, raffiguranti Garibaldi, Anita, Bixio, Missori e cinque soldati (€ 800 - 1.000).



Gli oggetti in vendita saranno visibili da venerdì 27 a lunedì 30 settembre, dalle 10 alle 19, nella sede di Cambi Casa d’Aste al Castello Mackenzie di Genova.