Asta 162

Roma - 27/02/2017 : 02/03/2017

Nell’ambito di una decisa ripresa che negli ultimi mesi ha contraddistinto il mercato dell’arte nel nostro paese, una vendita che rappresenta ampiamente gli ambiti dell’arte e dell’antiquariato compresi nella definizione di Fine Art.

Informazioni

  • Luogo: CASA D'ASTE - BABUINO
  • Indirizzo: Via Dei Greci 2 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 27/02/2017 - al 02/03/2017
  • Vernissage: 27/02/2017 ore 15
  • Generi: asta
  • Orari: Aste Lunedì 27 febbraio, ore 15 – Argenti, dipinti, arredi antichi Martedì 28 febbraio, ore 15 – Dipinti, e arredi del XIX secolo Mercoledì 1 marzo, ore 15 – Archeologia, arte cinese e asiatica Giovedì 2 marzo, ore 15 – Argenti, gioielli e collezionismo

Comunicato stampa

Nell’ambito di una decisa ripresa che negli ultimi mesi ha contraddistinto il mercato dell’arte nel nostro paese, proponiamo una vendita che rappresenta ampiamente gli ambiti dell’arte e dell’antiquariato compresi nella definizione di Fine Art. Le opere che presentiamo, dipinti e arredi dal Cinquecento al Novecento sono di matrice sia europea che italiana, e provengono da autorevoli e inedite collezioni private romane e dell’Italia centrale. Interessante la proposta di vasi antichi e di arte orientale e araba



Il dipartimento di DIPINTI ANTICHI propone una interessante grande opera di ANTOINE GOUBAU (Anversa 1616 - 1698) con un bel MERCATO TRA I RUDERI DI ROMA (Olio su tela, cm. 111 x 171)(€ 15.000-20.000) e un considerevole numero di opere di pittori fiamminghi e veneti.

Grande riconferma della proposta di DIPINTI DEL XIX SECOLO, che presenta opere di pittori italiani, nordici e russi.

Tra gli ARREDI ANTICHI, il dipartimento propone una selezione di mobili del Settecento francesi e veneziani e arredi dell’Ottocento
Inoltre, grande la presenza di ARGENTI ANTICHI e PORCELLANE

Di grande portata è la giornata dell’ ARTE CINESE, ASIATICA E ARABA

Numerosa, in tutte le giornate di vendita, la selezione di TAPPETI E ARAZZI antichi e moderni, persiani e caucasici, dell’Otto e del Novecento.