Asta 153

Roma - 21/06/2016 : 22/06/2016

La Casa d’Aste Babuino è lieta di presentare una vasta vendita di opere di Autori del XX secolo, Arte Moderna e Contemporanea con straordinarie opere di Maestri italiani e Artisti di ambito internazionale.

Informazioni

  • Luogo: CASA D'ASTE - BABUINO
  • Indirizzo: Via Dei Greci 2 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 21/06/2016 - al 22/06/2016
  • Vernissage: 21/06/2016
  • Generi: asta

Comunicato stampa

La Casa d’Aste Babuino è lieta di presentare una vasta vendita di opere di Autori del XX secolo, Arte Moderna e Contemporanea con straordinarie opere di Maestri italiani e Artisti di ambito internazionale: dipinti, litografie, disegni, ceramiche ed arti decorative, per un totale di 398 lotti, che saranno messi in vendita alla Casa d’Aste Babuino martedì 21 e mercoledì 22 giugno alle ore 16:00 presso Via dei Greci 2/a a Roma



A partire dalle opere della grande tradizione figurativa italiana, verranno presentate due tele di Giorgio De Chirico, “Due cavalli in un paese” (Lotto n.114, € 85000-95000), e il “Ritratto di Stefano Ryan” (Lotto n.42, € 55000-65000), un’opera di Oscar Ghiglia “Le margherite” (Lotto n.35, € 5000-7000), una “Natura morta” di Fausto Pirandello (Lotto n.101, € 8000-10000) e una straordinaria tela di Mario Tozzi “La Sibilla” del 1942 (Lotto n.124, € 35000-45000). Si prosegue con opere che appartengono all’avanguardia futurista, tra cui una tecnica mista di Uberto Bonetti “Grosseto-sintesi” degli anni ’30 (Lotto n.38, € 1500-2000), due bozzetti per carta da parati di Giulio d’Anna degli anni ’30 (Lotti n.40, € 2000-2500 e n.41, € 2000-2500) e due esempi di “Aeropittura” di Italo Ferro (Lotti n.36, € 5000-6000 e n.37, € 6000-7000). Si passa alle ricerche dell’astrattismo con la ritmica “Violetta” di Piero Dorazio (Lotto n.56, € 35000-45000), tre tele di Carla Accardi “Rossobianco” (Lotto n.76, € 6000-8000), “RossoVerde” (Lotto n.64, € 4000-5000), “Nero Bianco n.73” (Lotto n.78, € 3500-4500), una tempera e matita su carta di Giuseppe Capogrossi, “Studio per una litografia”, della metà degli anni ’60 (Lotto n.89, € 15000-20000) e un piccolo acquerello e tecnica mista di Afro Basaldella (Lotto n.87, € 5000-6000). Due splendidi esempi della ricerca sulla materia e l’informale con il “Foglio” in ceramica di Nedda Guidi (Lotto n.158, € 6000-8000), e un prezioso cretto di Bice Lazzari (Lotto n.92, € 2000-2500). Una scultura di Arnaldo Pomodoro (Lotto n.82, € 18000-22000). Si arriva all’ambito internazionale con Karel Appel (Lotto n.134, € 40000-60000) e ad Asger Jorn (Lotto n.102, € 20000-25000) e alle opere pop di Arman, con le sue accumulazioni (Lotto n.80, € 20000-25000) e l’omaggio alla Ferrari F40, il “Rampante n.1” (Lotto n.75, € 10000-15000), si passa per César con la “Compressione di lattine” (Lotto n.133, € 20000-25000) e si arriva all’arazzo di Alighiero Boetti per “Attirare l’attenzione” (Lotto n.132, € 20000-25000). Ancora Mario Schifano (Lotto n.140, € 5000-6000) e Tano Festa “Dal peccato originale” (Lotto n.68, € 4000-5000) per arrivare agli “oggetti” di Vedovammazzei, “Isn't It Romantic IV” (Lotto n.157, € 4000-6000).
Nella seconda tornata troviamo in prevalenza arti decorative, tra cui una’ampia collezione di vetri Venini, rigorosamente “in rosso” degli anni ’80, alcuni disegnati da Pininfarina (Lotto n.299, € 500-700) e Alessandro Mendini (Lotto n.290, € 450-500). Sei “Wire Chair” di Charles and Ray Eames (Lotto n.198, € 2000-2500), una poltrona di Gustav Stickley (Lotto n.375, € 2000-2500), un set di tre tavolini di Tobia Scarpa (Lotto n.373, € 300-500). Ancora un servizio di bicchieri in vetro di Soffiati Venini Murano 1921-1925 (Lotto n.282, € 1000-1500), un nudo di donna in pasta di vetro di Loredano Rosin (Lotto n.311, € 600-800). Un grande vaso in ceramica di Salvatore Meli (Lotto n.317, € 1000-1500), “Yantra” di Ettore Sottsass (Lotto n.313, € 1200-1800) e il “Guscio” di Giò Pomodoro (Lotto n.314, € 800-1000).
Sarà possibile visitare l’esposizione da venerdì 17 a lunedì 20 giugno con orario continuato 10:00/20.00.