ArtSite – Arte attuale al Castello di Buronzo

Buronzo - 13/07/2013 : 06/10/2013

In mostra ventisetti artisti emergenti di diversa nazionalità. Provengono da Italia, Slovenia, Polonia, Germania, Francia, Austria, Stati Uniti e Giappone gli autori delle installazioni site specific, e delle opere appositamente pensate e scelte per gli spazi del Castello.

Informazioni

Comunicato stampa

L’associazione Phanés e Conti Editore presentano ArtSite, un progetto a cura di Domenico Maria Papa che propone, a partire dal 14 luglio 2013 e fino al 6 di ottobre, in mostra al Castello di Buronzo, ventisetti artisti emergenti di diversa nazionalità. Provengono da Italia, Slovenia, Polonia, Germania, Francia, Austria, Stati Uniti e Giappone gli autori delle installazioni site specific, e delle opere appositamente pensate e scelte per gli spazi del Castello.

Gli artisti in mostra sono: Aqua Aura, Viviane Bertrand, Isobel Blank, Vesna Bukovec, Mario Ciaramella, Leo F

Demetz, Diego Dutto, Jernej Forbici, Stefano Giorgi, Monika Grycko, Asako Hishiki, Marcus Jansen, Matthias Langer, Christoph Luckeneder, Isabella Mara, Sabrina Milazzo, Nelly Monnier, Sabrina Muzi, Irene Pacini, Chiara Paderi, Artsiom Parchynski, Sheila Pepe, Serena Piccinini, Olga Shigal, Marika Vicari, Peter Wehinger, Cyryl Zakrzewski.
Pittura, scultura, video, fotografia, installazione, performance sono le chiavi attraverso cui gli artisti interpretano un luogo di grande fascino, restituito al pubblico, dopo un accurato e lungo restauro. I visitatori potranno percorrere le sale dell'intero edificio introdotti e accompagnati dalle opere degli artisti.

L'arte contemporanea esprime attraverso progetti site specific la caratteristica dell'opera di adattarsi e interpretare le qualità fisiche e percettive di uno spazio - afferma Domenico Maria Papa, curatore del progetto - Quando l'arte diviene mezzo per leggere un contesto e per restituirlo allo spettatore, come accade con ArtSite a Buronzo, l'arte stessa diviene anche il veicolo più efficace di conoscenza di un luogo. Abbiamo voluto chiamare i più promettenti artisti della scena internazionale e abbiamo chiesto loro di creare o allestire opere che non mancheranno di coinvolgere e incuriosire i visitatori del Castello. Crediamo, infatti, in un’arte che pure essendo espressione di avanzata creatività, sappia dialogare con un pubblico ampio e si faccia veicolo di promozione del territorio.
Il Comune di Buronzo condivide e sostiene le finalità del progetto, così come dichiara Davide Deriu Assessore al Turismo e alla Promozione del castello: In linea con lo spirito di rilancio perseguito dalla nostra amministrazione, la mostra contemporanea ArtSite si sposa pienamente con le iniziative proposte perché presenta interessanti installazioni ed opere di artisti emergenti tutti legati dall’attinenza con il luogo di esposizione. Insomma, un grande contenitore riempito “ad hoc” di fantasia, libertà di espressione e genialità, sempre nel rispetto della peculiarità ed unicità del contesto monumentale e territoriale.

La mostra è l'occasione per scoprire alcune delle più promettenti esperienze d'arte contemporanea, ma anche per riscoprire il fascino delle architetture storiche locali e godere dell'enogastronomia del territorio. Il catalogo e una guida alla manifestazione è edito da Conti Editore che curerà anche una guida al territorio di Buronzo.

Informazioni
Orari mostra: sabato 15-19 domenica 10-13 e 14-19
Ingresso: 6 euro – Tessera Abbonamento Musei Torino Piemonte: 4 euro
www.artsite.biz - www.castellodiburonzo.it



---------

Domenico Maria Papa si occupa di comunicazione per i beni culturali. Dal 2005 al 2010 è stato docente presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia, per i corsi di Psicologia della percezione e di Metodologia e tecniche della comunicazione. Ha insegnato, tra il 2001 e il 2006 presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi La Sapienza di Roma e presso la Link Campus Roma – University of Malta. Ha pubblicato numerosi articoli e saggi su arte e cultura visiva. Tra questi ultimi, i principali: Origini della distanza (Torino, 1998); Il mondo va considerato all’ombra (Torino, 2001); Il mezzo dello sguardo (Arezzo, 2006); Il Museo Civico d’arte Antica di Torino (Torino, 2006); Per molteplici sensi (Arezzo 2008). Ha curato numerose mostre e manifestazioni culturali in spazi pubblici e privati.

L'associazione Phanés per la promozione dell'arte è attiva dal 2006. Ha realizzato numerosi progetti di mostre, incontri, convegni. Tra le principali iniziative: Abitare il confine, Forte di Fenestrelle (To) 2006; Lessico fluido, Piazza dei Mestieri, Torino, 2007; ACP, Art Communication Practice, convegno presso Università degli Studi Torino, 2008; Creative identity Rassegna alla Biblioteca Italo Calvino, 2009; Paesaggio con figure, Palazzo della Comunità, Orta San Giulio (No), 2010; Fisionomie e identità, Cuorgné (To), 2011. L'associazione collabora con l'editrice Conti per le pubblicazioni d'arte.

Conti Editore nasce nel 2012 grazie a una lunga esperienza maturata nell’ambito della progettazione culturale europea e si propone di riportare alla memoria il patrimonio di tradizioni, storia, cultura e testimonianze popolari. Le proposte Conti sono caratterizzate da un forte radicamento nel territorio che nasce dalla conoscenza della realtà piemontese e valdostana. Nel catalogo Conti trova posto la narrativa, lo sport e la saggistica. Un ulteriore indirizzo è dato dalle arti visive: in collaborazione con l'associazione Phanés, sono state pubblicate raccolte di racconti illustrati da artisti emergenti. Conti ha partecipato al Salone internazionale del libro di Torino nel 2012 e nel 2013.