ArtRockMuseum. Suoni nuovi a Palazzo Pepoli

Bologna - 18/02/2016 : 28/04/2016

Genus Bononiae. Musei della Città torna ad ospitare ArtRockMuseum. Suoni nuovi a Palazzo Pepoli, la rassegna che ha portato la nuova musica negli spazi di Palazzo Pepoli. Museo della Storia di Bologna.

Informazioni

Comunicato stampa

A partire da giovedì 18 febbraio, Genus Bononiae. Musei della Città torna ad ospitare ArtRockMuseum. Suoni nuovi a Palazzo Pepoli, la rassegna che ha portato la nuova musica negli spazi di Palazzo Pepoli. Museo della Storia di Bologna.
Con la seconda edizione di ArtRockMuseum prosegue la ricerca e la sperimentazione iniziata lo scorso anno: presentare, in una cornice inusuale e unica, nel centro storico della città, gli artisti e i nuovi generi della scena contemporanea italiana che hanno fatto di Bologna una delle capitali internazionali del fare musica


In questa nuova edizione ArtRockMuseum presenterà molteplici linguaggi, un racconto dal vivo della vivacissima creatività musicale che gioca con i confini, dilata le coordinate geografiche, fa incontrare le differenze e le esalta.
I dieci concerti ad ingresso gratuito, sono in programma tutti i giovedì sempre alle ore 19.30, per un aperitivo insolito. Veri e propri showcase nei quali gli artisti, oltre a suonare, fanno conoscere il loro lavoro, dialogando e raccontandosi insieme al curatore della rassegna Pierfrancesco Pacoda.
Dal 18 febbraio al 28 aprile 2016, in una dimensione intima e da club nella corte di Palazzo Pepoli, in un rapporto strettissimo con lo spettatore, si esibiranno musicisti, molto diversi tra loro, accomunati dal desiderio di creare un live pensato appositamente per il Museo.
Concerti site specific, unici e irripetibili, dove prendono vita nuove collaborazioni, con presentazioni in anteprima e inedite versioni in acustico. In questa edizione, rispetto all’anno scorso, vengono presentate nuove espressioni musicali: hip hop, musica elettronica e canzone d’autore .
Continuano le collaborazioni con le etichette discografiche Garrincha Dischi e Trovarobato e per la prima volta un ospite internazionale ha scelto ArtRockMuseum per presentare il suo nuovo disco.
Durante tutto il periodo della rassegna musicale, il bookshop del Museo si trasformerà in un temporary shop dove trovare tutte le produzioni discografiche degli artisti che si esibiranno sul palco di ArtRockMuseum: cd, vinili, gadget, ma anche oggetti a tiratura limitata.
Il Caffè del Museo, a cura di Colazione da Bianca, realizzerà un’offerta pensata ad hoc, con una proposta gastronomica speciale.

Ci sono tante conferme e nuove collaborazioni per la seconda edizione di ArtRockMuseum.
Si riconfermano partner dell’iniziativa Radio Città del Capo, che ospiterà in studio tutti gli artisti che si alterneranno ad ArtRockMuseum e trasmetterà la domenica mattina il meglio del live della settimana in uno spazio dedicato. Inoltre, i primi cinque abbonati della radio, che parteciperanno al concerto, riceveranno una consumazione omaggio al Caffè del Museo.
Nuovo media partner della rassegna musicale bolognese è Zero, il magazine sulle realtà culturali della città, che darà grande spazio e visibilità agli artisti ospitati.
Si rinnova, inoltre, la collaborazione con Unibo, il magazine on line dell’Università di Bologna, che offrirà agli studenti promozioni dedicate ogni settimana.




Il programma

Giovedì 18 febbraio ore 19.30
Garrincha Dischi presenta Extraliscio con Mirco Mariani e Moreno Conficconi
La musica della tradizione emiliano romagnola come non l’avete mai ascoltata. Extraliscio è un viaggio nelle balere, nel ballo come fatto sociale, di incontro. Il gruppo nasce dall’interesse per i suoni delle sale da ballo del musicista avant garde Mirco Mariani e dalla sua collaborazione con alcuni dei nomi più rappresentativi della scena delle balere romagnole. Presenteranno a Bologna i brani del loro cd d’esordio ‘Canzono da ballo’, in una versione pensata per lo spazio di Palazzo Pepoli. Un concerto acustico nel quale la festosa frenesia del liscio sarà interpreta per pianoforte e voce.

Giovedì 25 febbraio ore 19.30
Toxic Love con Angela Baraldi, Corrado Nuccini, Emanuele Reverberi
Toxic Love è un omaggio a Lou Reed e ai Velvet Underground e al suono della New York della Factory. Il gruppo è formato da alcuni tra i musicisti più rappresentativi del nuovo rock italiano. Per un concerto di classici che racconta il wild side della musica contemporanea, con la voce di Angela Baraldi accompagnata dalla chitarra di Corrado Nuccini e dal basso di Emanuele Reverberi, dei Giardini di Mirò. Un live elettrico che ci fa vivere le emozioni di una notte a New York, in un party animato dai Velvet Underground.

Giovedì 3 marzo ore 19.30
Mimes of Wine
Un altro concerto site specific. L’ospite è Laura Loriga , la leader e cantante dei Mimes of Wine, la band bolognese che suona un rock malinconico e romantico dalle atmosfere sognanti. Il live graviterà intorno alla voce di Laura, accompagnata solo dal pianoforte, in un repertorio che passa dai brani dei sui dischi già pubblicati sino agli inediti dell’ album di prossima uscita. Mimes of Wine è una band che si divide tra l’Italia e Los Angeles, dove Laura vive e dove si esibisice in live per voce e pianoforte E’ la prima volta, invece, che suona in Italia con questa formazione.

Giovedì 10 marzo ore 19.30
Iacampo
Paolo Iacampo è uno degli esponenti più rappresentativi della nuova canzone d’autore italiana. Il suo album, da poco uscito, Flores, è una raccolta di canzoni intime, fragili, tra folk e jazz che hanno la capacità di raccontare di personalissime emozioni rendendole sentire comune. Un album dedicato alla ‘fioriture’, delle idee e delle passioni che il cantautore, dopo un lungo tour italiano porta a Bologna per la prima volta, in esclusiva per ArtRockMuseum.

Giovedì 24 marzo ore 19.30
Godblesscomputers
Per la prima volta la musica elettronica ad ArtRockMuseum. In programma, infatti, il live di Godblesscomputers, uno degli artisti italiani che meglio esprimono il nuovo suono tra club e sperimentazione, Una fama internazionale, concerti in tutto il mondo e un disco Plush and Safe, scritto tra Bologna e Berlino, le due città dove Lorenzo Nada vive e lavora. Abituato al calore dei club e dei grandi festival elettronici, per la prima volta Godblesscomputers si confronta con uno spazio espositivo, dove è l’ ascolto e non la danza a essere privilegiato, come Palazzo Pepoli.

Giovedì 31 marzo ore 19.30
Murubutu
Un'altra novità di ArtRockMuseum 2016 è l’hip hop. Per questa ‘prima’ abbiamo invitato il rapper di Parma Murubutu, uno dei più colti artisti hip hop, una scena ricchissima e molto amata in Italia. Murubutu è sicuramente un rapper particolare. Divide infatti la sua attività di musicista con quella di insegnante in una scuola superiore. Per questo le sue canzoni hanno un sapore insieme didattico e street.

Giovedì 7 aprile ore 19.30
Secret Concert
Dal vivo un importante artista italiano con un concerto richiesto da ArtRockMuseum.

Giovedì 14 aprile ore 19.30
Trovarobato presente C+C=Maxigross Miles Cooper Seaton
Per la prima volta, con orgoglio, ArtRockMuseum presenta un ospite internazionale. Suonerà infatti a Palazzo Pepoli Miles Cooper Seaton, il leader degli Akron Family, il gruppo americano emerso dalla realtà creativa newyorchese, con il quale ha pubblicato numerosi album tra improvvisazione, folk e ambient music. A Bologna presenta, in assoluta anteprima, il suo album solista, realizzato in collaborazione con C+C=Maxigross, la band italiana di neopsichedelia che ha affascinato, con l’album Ruvain, il pubblico europeo

Giovedì 21 aprile ore 19.30
Cesare Basile
Suona a Palazzo Pepoli uno dei grandi interpreti della canzone d’autore italiana. Cesare Basile, vincitore nel 2013 del Premio Tenco come miglior album in dialetto (Basile è di Catania) presenta a Bologna, in un concerto per sola chitarra e voce, le canzoni del nuovo album, ‘ Tu prenditi l’amore che vuoi’. Brani che parlano di amore e di giustizia sociale e lo fanno con una poietica sofferta, che narra la sua terra con accenti che citano i cantastorie ma anche Verga. Tra letteratura e cultura popolare. Tra dialetto e lingua italiana.

Giovedì 28 aprile ore 19.30
Classica Orchestra Afrobeat presenta Marco Zanotti e Anna Palumbo duo in ‘Kairòs’
La grande world music a Palazzo Pepoli. Classica Orchestra Afrobeat è stato l’unico gruppo italiano a essersi esibito al festival inglese di Glastonbury, uno dei più importanti del mondo. La formazione unisce le partiture della musica classica con i suoni africani; ‘Kairòs’ è una produzione pensata apposta per la rassegna, eseguita da Marco Zanotti e Anna Palumbo. Strumenti acustici di diverse provenienze per un concerto dedicato all’ambiente naturale.