Artmonia

Vieste - 31/08/2013 : 14/09/2013

Pittura, scultura, digital art, video art, installazioni tridimensionali, descrivono la percezione del suono e l’effetto psichedelico di un’armonia che accompagna un testo, spesso poetico ed evocativo, che suscita un’emozione in chi esegue e in chi ascolta. Traendo ispirazione da un suono, una melodia, una canzone, ogni artista ha realizzato la sua opera utilizzando la tecnica che più gli è congeniale.

Informazioni

  • Luogo: CONVENTO DEI CAPPUCCINI
  • Indirizzo: Piazzetta dei cappuccini - Vieste (FG) - Vieste - Puglia
  • Quando: dal 31/08/2013 - al 14/09/2013
  • Vernissage: 31/08/2013 ore 20
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: tutti i giorni fino al 14 settembre, dalle 19.00 alle 22.00.

Comunicato stampa

ARTMONIA – Collettiva d’Arte Contemporanea

"Ogni musica che non dipinge nulla non è che rumore"
Jean Baptiste le Rond d'Alembert - Enciclopedia, 1751

L'armonia è il ramo della teoria musicale che studia la sovrapposizione dei suoni (gli accordi), la loro reciproca concatenazione e la loro funzione all'interno della tonalità.
Pittura, scultura, digital art, video art, installazioni tridimensionali, descrivono la percezione del suono e l’effetto psichedelico di un’armonia che accompagna un testo, spesso poetico ed evocativo, che suscita un’emozione in chi esegue e in chi ascolta


Traendo ispirazione da un suono, una melodia, una canzone, ogni artista ha realizzato la sua opera utilizzando la tecnica che più gli è congeniale.
Dal 31 agosto al 14 settembre l’ex Convento dei Cappuccini di Vieste ospiterà la collettiva d’arte contemporanea ARTMONIA curata dalla neo Associazione Ecstrarte.
Il piccolo complesso conventuale posto al di fuori delle mura del borgo antico di Vieste, fu eretto intorno al 1630. Durante il disastroso terremoto del 1646 la struttura resistette al sisma e diede rifugio ad un gran numero di cittadini, oltre a proteggere i frati dalle incursioni dei pirati turchi che per secoli minacciarono la sopravvivenza dei centri costieri dell'Adriatico.
Una lapide murata all'interno della chiesa del Santissimo Sacramento, facente parte della struttura, ne ricorda la consacrazione a Santa Maria di Costantinopoli nel 1698.
Alessandro Croce, Hernàn Chavar, Maria Grazia De Rosa, Lavinia D’Elia, Lucia De Santis, Paolo Emilio Greco, Michele Grimaldi, Dora Grittani, Roberta Fiano, Antonio Menichella, Gino Sansone, Giuseppe Luca Torraco e Stefano Ulivieri esporranno le loro opere all’interno del suggestivo chiostro sito sul Lungomare Vespucci e la serata inaugurale sarà arricchita dalle performances di musica elettroacustica di Vincenzo Fiorella e di danza contemporanea di Grazia Abeille e Ada Santamaria.

Dal 2009 il gruppo Ecstrarte è attivo in Capitanata e si è distinto per la forte impronta “social” data ai suoi eventi multi-artistici e per la partecipazione ad eventi dalle tematiche ecologico-ambientali: “Istantaneamente_Inatteso sul viaggio”, “Cromosoma XX”, “Invasione di Nostra signora Art 2010”, “Segnali di vita”, “Da dove dgt”, “Wallpaper: Invasione di Nostra Signora Art-Revolution 2011”, “Naturalis Historia contemporanea”, “ Urban farm: Art Invasion Evolution 2012”, “La notte in rosa”, sono solo alcuni dei progetti curati o a cui ha collaborato il gruppo.
Nel maggio 2013, Maria Grazia de Rosa, Roberta Fiano ed Eleonora Zaccaria, componenti del direttivo, decidono di dare una forma giuridica al progetto: Ecstrarte diventa associazione.
Ecstrarte vuole promuovere le attività artistiche, culturali, ambientali ed ecosostenibili al fine di migliorare la qualità della vita, per contribuire allo sviluppo personale e favorire l'integrazione sociale. Inoltre favorisce la promozione dei giovani talenti artistici e si impegna nello sviluppo dell’interesse per il mondo delle Arti Visive da parte delle nuove generazioni.

La mostra sarà inaugurata sabato 31 agosto alle ore 20.00 presso l'ex Convento dei Cappuccini sul Lungomare Vespucci di Vieste e sarà aperta tutti i giorni fino al 14 settembre, dalle 19.00 alle 22.00.

Si ringraziano:
il Comune di Vieste per il patrocinio gratuito, l’Associazione Italiana Cultura Sport, gli sponsor Agenzia DESTINAZIONE GARGANO, MANCUSO HI - FI CENTER e Supermercato DESPAR OLMO di Martucci D. & C. di Vieste.
BIO VINCENZO FIORELLA
Diplomato in Musica Elettronica con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “U. Giordano” di Foggia, ha precedentemente conseguito il Diploma di Clarinetto e il Master in Musicoterapia.
I suoi brani sono spesso il frutto di elaborazioni algoritmiche basate sullo studio di materiale extramusicale (disegni, opere architettoniche, insiemi numerici e altro). Esecuzioni sono avvenute a Roma durante la 3ae 5aedizione dell’“EMUfest”– Festival Internazionale di Musica Elettroacustica – e in altri eventi ad Avellino, Benevento, Foggia, Lecce, Palermo e Sassari. Nel 2012 è stato direttore artistico dell’unica edizione di “Cristalli Sonori” – Concerto di Musica Elettroacustica – tenutosi a Biccari (FG).
Tra le altre attività, è stato docente di Educazione Musicale presso l’Istituto Comprensivo “C. A. Dalla Chiesa e D. Russo” di Busnago (MB) per l’anno scolastico 2012/13.

BIO GRAZIA ABEILLE
Aveva quattro anni quando disse a suo padre “devi portarmi in un posto” lo condusse in un teatro e gli disse “e qui che voglio vivere” e da allora non ha più smesso di farlo....ha iniziato a ballare a quattro anni partendo dalla danza classica e quella moderna per toccare altri stili quali il tango, danza orientale flamenco, tip tap, poi è arrivato il teatro, e la televisione. Di lei dice “sono una zingara che non possiede nient'altro che una valigia di cartone da riempire di emozioni che saprò raccogliere in ogni posto in cui andrò”, viaggiare e conoscere nuove culture l'hanno aiutata nel portare avanti progetti di successo e nel creare un nuovo tipo di teatro che unisce danza, canto, recitazione e sentimenti attraverso poesie e racconti assemblati in spettacoli multimediali, scritti e diretti completamente da sola.
Di origine francese, vive in Italia ormai da anni, ballerina, attrice, conduttrice tv, modella, è stata definita tra i 40 giovani talenti del teatro italiano entrando a fare parte di una compagnia toscana e girando l'Italia con uno spettacolo di teatro contemporaneo dal titolo “L'invenzione del tempo”.

BIO ADA SANTAMARIA
Ada Santamaria, foggiana classe ’77, laureanda in Scienze dell'Educazione come educatrice professionale extrascolastica con una tesi sulla danza-terapia, è istruttrice federale di discipline musicali e si occupa di danza per passione dopo aver iniziato all'età di 20 anni seguendo un corso di hip-hop.
Inizia a fare stages in giro per l'Italia con i professionisti del settore e ha fatto parte del gruppo le "Mathos", in cui ha ballato jazz, contemporaneo, tango, afro, acrobatica, hip-hop.
Ha avuto occasione di esibirsi nei teatri, locali e nelle piazze, partecipando a numerosi eventi e spettacoli per approdare alla sua ultima frontiera la danza orientale che insegna oltre ai corsi di fitness in palestra.
E’ stata ballerina e coreografa del musical “Forza Venite gente”, ha collaborato in qualità di coreografa ad un progetto extrascolastico con l’istituto Marconi lo scorso anno e quest’anno ripeterà l’esperienza mettendo in scena Jesus Christ Superstar.
Collabora con artisti che richiedono performance estemporanee.
Tutto quello che è arte assorbe i suoi sensi, ma la danza è sicuramente la forma d'espressione attraverso la quale riesce meglio ad esprimere se stessa e a raccontare il suo vissuto.