Artisti dell’obiettivo. Scatti di fotografi e cineasti ungheresi

Roma - 03/03/2022 : 14/04/2022

Mostra fotografica intitolata ARTISTI DELL'OBIETTIVO. Scatti di fotografi e cineasti ungheresi che presenterà al pubblico italiano una selezione di opere provenienti da altre due mostre precedentemente allestite al Műcsarnok (Palazzo delle Esposizioni) di Budapest e intitolate rispettivamente "Chi siamo" e "Pensare per immagini".

Informazioni

Comunicato stampa

Giovedì 3 marzo, alle ore 18.30 presso la Galleria del Palazzo Falconieri (Via Giulia, 1) verrà inaugurata la mostra fotografica intitolata ARTISTI DELL'OBIETTIVO. Scatti di fotografi e cineasti ungheresi che presenterà al pubblico italiano una selezione di opere provenienti da altre due mostre precedentemente allestite al Műcsarnok (Palazzo delle Esposizioni) di Budapest e intitolate rispettivamente "Chi siamo" e "Pensare per immagini".

Al vernissage interverranno György SZEGŐ, direttore artistico del Műcsarnok di Budapest, curatore della mostra e Gábor GELENCSÉR storico e critico cinematografico, co-curatore della mostra



Nell’ambito della mostra verranno esposte circa 100 fotografie di noti fotografi e altrettanto famosi cineasti ungheresi. Tra questi ultimi ricordiamo István Gaál, Sándor Sára, Ferenc Kósa, Can Togay, Benedek Fliegauf, György Szomjas.

La sostanza della mostra sta nel rapporto tra la visione del mondo rappresentata attraverso gli occhi del fotografo e l’arte del modello. Nella foto si percepisce il percorso del suo autore, la sua personalità e il contesto storico? La foto è in grado di svelare il segreto del volto, la personalità del suo autore? In base alle foto esposte di noti cineasti si riesce ad individuare il loro stile familiare grazie al cinema o alla televisione, o al contrario magari si scopre un loro lato finora sconosciuto. Il materiale della mostra intende dare delle risposte a tali quesiti.

In contemporanea alla mostra programmata dal 3 marzo al 14 aprile p.v., sarà in programma anche una mini rassegna di film ungheresi dal titolo PENSARE PER IMMAGINI, nell’ambito della quale verranno proiettato i seguenti film con scadenza settimanale:

3 marzo, ore 19.30 presentazione a cura di Judit Pintér, critica cinematografica
Uomini della montagna /Emberek a havason (Ungheria, 1941, 103') di István Szőts, in ungherese con sottotitoli in italiano

8 marzo, ore 19.30 presentazione a cura di Judit Pintér, critica cinematografica
Operai della ferrovia /Pályamunkások (Ungheria, 1957, 4') di István Gaál
Nella corrente /Sodrásban (Ungheria, 1963, 81') di István Gaál, in ungherese con sottotitoli in italiano

16 marzo, ore 19.30 presentazione a cura di Gábor Gelencsér, critico cinematografico
Zingari /Cigányok (Ungheria, 1962, 17') di Sándor Sára, in ungherese con sottotitoli in inglese
Pietra lanciata /Feldobott kő (Ungheria, 1968, '92) di Sándor Sára, in ungherese con sottotitoli in italiano

22 marzo, ore 19.30 presentazione a cura di András Jeles, regista
Il piccolo Valentino /A kis Valentino (Ungheria, 1979, 102') di András Jeles, in ungherese con sottotitoli in italiano

29 marzo, ore 19.30
Perdizione /Kárhozat (Ungheria, 1987, 75') di Béla Tarr, in ungherese con sottotitoli in italiano

5 aprile, ore 19.30 presentazione a cura di Benedek Fliegauf, regista
Just the wind /Csak a szél (Ungheria, 2011, 91') di Benedek Fliegauf in ungherese con sottotitoli in italiano