Arte tra business e nuovi modelli di interpretazione

Siena - 04/04/2014 : 06/04/2014

Il seminario si propone di analizzare il tema della gestione dei beni artistico culturali, presentando le soluzioni più avanzate derivanti dall’esperienza dei professionisti della materia.

Informazioni

Comunicato stampa

Il seminario si propone di analizzare il tema della gestione dei beni artistico culturali, presentando le soluzioni più avanzate derivanti dall’esperienza dei professionisti della materia. Attraverso un percorso sviluppato in tre blocchi, si analizzeranno le problematiche relative al settore finanziario, legislativo ed editoriale. Gli interventi dei responsabili delle più importanti strutture nazionali ed internazionali contribuiranno a far emergere le best practices, assicurando concretezza e operatività ai lavori.


Destinatari dell’evento

Professionisti operanti nelle maggiori aziende ed istituzioni dell’arte e dei beni culturali, nelle società di consulenza specializzate nella realizzazione di progetti artistici e culturali


Giovani laureati e laureandi in discipline socio-economiche, umanistiche, storico-artistiche e giuridiche fortemente motivati a specializzarsi in questo settore.
Obiettivi dell’evento

Il percorso, in virtù del suo approccio interdisciplinare, si propone di fornire competenze di management, finanza, legislazione e comunicazione, che il complesso mondo dell’arte e della cultura richiedono ad un operatore esperto del settore.

Aggiornamento: Location

A causa di un ritardo nella riapertura primaverile della Certosa di Pontignano, il Workshop MAGIS “ARTE TRA BUSINESS E NUOVI MODELLI DI INTERPRETAZIONE” programmato il 5 e il 6 APRILE 2014 si terrà presso il Collegio S. Chiara (http://www3.unisi.it/santachiara/) dell’Università di Siena senza modifiche al programma precedentemente annunciato.

Programma

Prima giornata - Venerdì 04 Aprile 2014
19:00
Accoglienza

Seconda giornata - Sabato 05 Aprile 2014
9:30 - 11:30
Arte e Case d'aste

La gestione di una casa d’asta nel mercato dell’arte. L’operato di una casa d’aste, dal reperimento delle opere alla loro valutazione, dalla schedatura alla presentazione in catalogo, dalla trattativa alla vendita.

Relatore:
Dott. Filippo Lotti - Amministratore Delegato di Sotheby’s Italia
11:30 - 13:30
L'arte come asset alternativo di investimento

Inserire l’arte in un portafoglio di investimento. C'è una quantità ottimale di portafoglio da dedicare a investimenti in arte? Con quali orizzonti d'investimento, potenziali rendimenti e rischi? Evidenze di mercato, analisi degli indici e ricerche accademiche sul tema.

Relatori:
Dott. Giovanni Fulci - Area Finanza, Tesoreria e Capital Management Banca Monte dei Paschi di Siena
Dott. Paolo Ceccherini - Area Research e Investor Relations Banca Monte dei Paschi di Siena
13:30
Pranzo

15:00 - 16:30
Il diritto dell'Arte

Il diritto dell’arte è quel corpo di norme racchiuse in diverse materie del diritto che proteggono, regolano e facilitano la creazione, l’uso e la circolazione delle opere d’arte e che spaziano dal diritto della proprietà intellettuale, primo tra tutti il diritto d’autore, al diritto civile, tributario, commerciale, al diritto pubblico e amministrativo, al diritto penale.

Relatori:
Cav. SMOC Prof. Avv. Gianfranco Negri-Clementi - Head of Studio Legale Negri-Clementi
Avv. Silvia Stabile ART&IP - Studio Legale Negri-Clementi
16:30 - 18:00
Come nasce una collezione d’arte e quali sono i suoi diritti

Come nasce e soprattutto si accresce una collezione d'arte per grandezza e importanza? Dalle logiche e i canali d'acquisto di un’opera o di un artista alla crescente progettualità che caratterizzale le grandi raccolte private, dalle motivazioni alla base di una rivendita fino alle dinamiche economiche nei casi di committenza diretta. Il modulo intende affrontare inoltre quanto il sistema fiscale italiano sfavorisce le vendite nel settore e favorisce invece gli acquisti all’estero, gli svantaggi del " diritto di seguito” o della "notifica". ( L'evento sarà caratterizzato dall'intervento diretto di un collezionista il cui nome verrà comunicato)

Relatori:
Dott.ssa Marianna Agliottone - Consulente e studiosa dei fenomeni del collezionismo e del mercato dell’arte
19:00
Cena

Terza giornata - Domenica 06 Aprile 2014
10:00 - 11:00
Come nasce un libro/catalogo d'arte

L’editor di cataloghi e libri d’arte ai “raggi X”, dall’ideazione con l’artista all’assemblaggio fino alla pubblicazione finale in libreria. Il modulo fornisce gli elementi da conoscere che concorrono alla realizzazione di un vero e proprio catalogo o libro d’arte.

Relatore:
Dott.ssa Paola Gribaudo - Dedicated editors
11:00 - 13:00
Il business dell’informazione nel settore dell’arte

Esplorare le metodologie da mettere in atto per la corretta comunicazione di un evento artistico, fra testate giornalistiche e gruppi di opinione per il successo mediatico di un evento.

Relatore:
Dott. Massimiliano Tonelli - Direttore Artribune
13:00
Conclusione del workshop









Arte tra business e nuovi modelli di interpretazione
Siena 4-6 Aprile
Due giorni, cinque moduli e tanta voglia di apprendere, si è concluso domenica il primo dei tre workshop organizzati da Magis Finance riguardanti le dinamiche dei mercati finanziari, il primo dedicato ad arte e business.
Durante il seminario svolto a Siena all’interno della cornice del collegio di Santa Chiara dal 4 al 6 Aprile, l’Arte ha incontrato l’Economia. I due ambiti, ritenuti troppo spesso lontani se non addirittura tenuti volontariamente separati, ma sempre più vicini ed interconnessi.
L’obiettivo del convegno era quello di affrontare il tema della gestione dei beni culturali analizzando le problematiche, ma anche le possibilità dei relativi settori: editoriale, legislativo e finanziario. Vi hanno partecipato sia responsabili operanti nelle maggiori aziende dell’Arte e nelle società di consulenza specializzate nella realizzazione di progetti culturali sia giovani laureati e laureandi in discipline socio-economiche e storico artistiche i quali hanno avuto modo di apprendere competenze trasversali alle proprie conoscenze pregresse grazie a un approccio dei relatori interdisciplinare, interattivo e dialogico.
Il primo intervento è stato a cura del Dott.Filippo Lotti, Amministratore Delegato di Sotheby’s Italia, il quale ha spiegato in dettaglio come si gestisce una casa d’asta, le varie attività –tradizionali e di nuova generazione- che questa conduce: dal reperimento delle opere alla loro valutazione, dalla schedatura alla presentazione in catalogo, dall’esposizione in galleria alla trattativa, per concludere con i meccanismi di vendita simulando una vera e propria asta alla quale hanno partecipato- molto divertiti- i presenti.
Dal mercato dell’Arte si è poi passati al Diritto dell’Arte con il contributo, appassionato e puntuale, del Cav. Prof. Avv. Gianfranco Negri-Clementi e dell’Avv. Silvia Stabile, dello Studio legale associato Negri Clementi . I temi principali della discussione sono stati la tutela e la conservazione, ma anche la gestione e la notifica della circolazione delle opere d’arte, aspetto quest’ultimo quanto mai importante dal momento che va ad attestare la storia stessa dell’oggetto e ne garantisce autenticità e valore economico.
Il Dott. Paolo Ceccherini e il Dott. Giovanni Fulci, rispettivamente manager dell’Area Research-Investor Relations e dell’Area Finanza-Tesoreria e Capital Management di Banca Monte dei Paschi di Siena, hanno invece considerato l’Arte come un asset alternativo di investimento finanziario mostrando, attraverso evidenze di mercato, indici e ricerche accademiche, i potenziali rendimenti e i rischi corrispondenti.
Una volta chiariti gli orizzonti e i pericoli di una tale scelta e per non rientrare nel famoso clichè per cui “Tutti parlano dell’arte, ma poco si sa dei collezionisti”, la Dott.ssa Marianna Agliottone, consulente e studiosa dei fenomeni del collezionismo e del mercato dell’Arte, ha intervistato il Dott. Guido Accornero, grande appassionato e collezionista da più di cinquant’anni. Grazie alla sua testimonianza personale si sono potuti toccare diversi argomenti interessanti e per lo più oscuri ai “non addetti ai lavori”: come nasce una collezione e soprattutto come si accresce per quantità e importanza, quali difficoltà burocratiche e fiscali sfavoriscano attualmente le vendite nel settore in Italia a differenza dell’estero.
Il secondo giorno del convegno è stato dedicato alla comunicazione dell’Arte ed ha coinvolto in primis la Dott.ssa Paola Gribaudo, Dedicated Editors con alle spalle trent’anni di esperienza e la bellezza di 970 volumi curati, fra cataloghi e libri d’artista. Passando in rassegna tutti i passaggi che concorrono alla realizzazione di un libro, dall’ideazione all’assemblaggio fino alla pubblicazione e alla distribuzione, si è voluto ribadire come il catalogo rimanga, nonostante il dilagare delle nuove tecnologie - dai cataloghi on line agli e-book- il miglior investimento per la carriera di un artista contemporaneo: uno strumento fondamentale per accertare l’autenticità di un’opera, un attestato di paternità che ha conseguenze positive anche sulle possibili vendite.
Dopo il modulo dedicato all’editoria “tradizionale” è stato il momento di conoscere, grazie all’intervento del Dott. Massimiliano Tonelli, Direttore di Artribune, anche i nuovi metodi d’informazione della Cultura, intesa a 360 gradi. Grazie a un sito web open source, la relativa App per gli smartphone, una web Tv, le newsletters, un’attività frenetica con i social network e un giornale bimestrale free press la realtà di Artribune ha saputo resistere alla crisi italiana anticipando tendenze e reinventando le classiche modalità di comunicazione.
Concludendo con le parole del Prof. Alessandro Innocenti dell’Università di Siena e coordinatore scientifico del seminario, questo workshop ha rappresentato, grazie alle esperienze dirette dei relatori e dei partecipanti, un momento di apertura del mondo accademico al mondo del lavoro, uno stimolo e un buon auspicio per tutti coloro che vogliono fare della cura, della gestione e della valorizzazione della Cultura la propria professione.
Francesca Rosini
www.magisfinance.it