Arte Architettura Economia – Alessandro Mendini

Prato - 01/02/2013 : 01/02/2013

Arte, Architettura, Economia è il programma di incontri e dibattiti che accompagna la mostra Triggering Reality. Il primo appuntamento è con Alessandro Mendini, uno dei più importanti innovatori del design italiano, autore del Groninger Museum e da sempre attento ai fenomeni emergenti, alle modificazioni della sensibilità artistica e al ruolo trainante del progetto.

Informazioni

  • Luogo: CENTRO PER L'ARTE CONTEMPORANEA LUIGI PECCI
  • Indirizzo: Viale Della Repubblica 277 - Prato - Toscana
  • Quando: dal 01/02/2013 - al 01/02/2013
  • Vernissage: 01/02/2013 ore 21 nelle sale del museo
  • Generi: incontro – conferenza
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Arte, Architettura, Economia è il programma di incontri e dibattiti che accompagna, dal 1 al 22 febbraio 2013, la mostra "TRIGGERING REALITY. Nuove condizioni per l'arte e l'architettura in Olanda", proposta dal Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato fino al 10 marzo 2013. Si tratta di un'occasione per approfondire, da diversi punti di vista, i temi sollevati dalla mostra promossa dall'Ambasciata dei Paesi Bassi a Roma e curata da Giampiero Sanguigni con la collaborazione di Marco Brizzi

I quattro incontri in programma hanno luogo ogni venerdì sera alle 21:00 all'interno delle sale che ospitano la mostra e offrono la testimonianza delle diverse manifestazioni di un cambiamento che sta coinvolgendo le esperienze di artisti e architetti; un cambiamento che rinnova la loro sensibilità artistica e agisce tanto sul piano sociale quanto su quelli economico, culturale e produttivo.



Il primo appuntamento (1° febbraio ore 21.00) è con Alessandro Mendini, uno dei più importanti innovatori del design italiano, autore del Groninger Museum e da sempre attento ai fenomeni emergenti, alle modificazioni della sensibilità artistica e al ruolo trainante del progetto. Nel secondo appuntamento, in programma l'8 febbraio, il curatore della mostra Giampiero Sanguigni discute la mutazione dello scenario dall'epoca in cui l'architettura olandese esibiva il proprio ruolo guida nella produzione internazionale all'attuale clima di understatement e di rinnovata consapevolezza sociale; questo incontro si conclude con un dibattito, al quale partecipano Valerio Barberis (MDU Architetti), Giovanni Bartolozzi (FABBRICANOVE), Marco Brizzi (Image), Guido Incerti (direttore di "Opere") e Franco Pisani, orientato al confronto tra l'esperienza olandese e la situazione italiana. Il terzo incontro, il 15 febbraio, è con gli economisti della cultura Irene Sanesi e Andrea Paci e insiste sulla centralità delle risorse creative nelle fasi di transizione legate alla condizione di crisi. A chiudere il ciclo, il 22 febbraio, è Lorenzo Benedetti, direttore della Middelburg foundation for visual arts e curatore del padiglione olandese nella prossima Esposizione internazionale d'arte della Biennale di Venezia. La presenza di Lorenzo Benedetti all'interno del programma offre al pubblico della mostra l'occasione per una singolare lettura dei contenuti proposti da "TRIGGERING REALITY" a partire da un approfondimento sulle rinnovate contaminazioni tra arte e architettura.