Antonio Marchetti Lamera – Raggi d’ombra

Milano - 24/09/2013 : 15/11/2013

Questo artista, che ama citare Calvino e la sua profonda leggerezza tra le proprie fonti di ispirazione, è difficilmente riconducibile a qualsiasi canone o corrente dell'arte contemporanea.

Informazioni

  • Luogo: TEN ART GALLERY
  • Indirizzo: Via De Grassi, 17 - 20123 Milano - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 24/09/2013 - al 15/11/2013
  • Vernissage: 24/09/2013 ore 18
  • Autori: Antonio Marchetti Lamera
  • Curatori: Angela Madesani
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Lunedì/venerdì, 10 -18 e sabato su appuntamento

Comunicato stampa

La rarefazione del reale nelle opere di Antonio Marchetti Lamera in mostra dal 24 settembre al 15 novembre 2013.
La domanda ontologica affiora spontanea davanti alle "Ombre urbane", la recente ricerca cui Antonio Marchetti Lamera ha dedicato gran parte delle proprie energie creative.
Opere che invitano a un'osservazione attenta, lunga, meditata. L'artista parte da una base fotografica, in questi casi urbana, per delinearne su tela a matita grassa le linee di fondo

Da qui interviene con diversi strati di colori metallici dagli effetti cangianti, con l'obiettivo di portare le masse materiche a una totale rarefazione, dominata da una luce radente che ne estrae l'essenza dal buio e dal nulla. Ombre di cose che si offrono alla nostra percezione con una soave, aerea delicatezza, alleggerite da ogni peso gravitazionale, e restituite a una nuova intelleggibilità che è insieme emotiva e razionale.
Questo artista, che ama citare Calvino e la sua profonda leggerezza tra le proprie fonti di ispirazione, è difficilmente riconducibile a qualsiasi canone o corrente dell'arte contemporanea. L'impalpabilità dei suoi dettagli urbani evaporati, smaterializzati, genera una concretezza del vuoto che rimanda alle più recenti acquisizioni in campo scientifico, in particolare della fisica subatomica. Ma anche a una più ampia visione degli approdi della epistemologia contemporanea, che vede le nozioni di tempo e di spazio, e i confini che finora erano stabiliti tra questi due concetti, assottigliarsi fino a scomparire.
Nelle "Ombre urbane" di Antonio Marchetti Lamera c'è quel magnetismo che cattura lo sguardo perché ci interroga su quanto è in ancora in ombra nella nostra comprensione del reale.
Antonio Marchetti Lamera nasce nel 1964 a Torre Pallavicina (BG) dove vive e lavora. Già da molti anni la sperimentazione sul rapporto tra luce e ombra costituisce l’anima della sua ricerca pittorica. A partire dalla seconda metà degli anni ‘80 espone in diverse gallerie e spazi d’arte in Italia e all’estero.