Antonio Calderara – nel grigio della luce

Borgomanero - 11/12/2021 : 29/01/2022

Antonio Calderara (Europa 1903 - Vacciago 1978), fin dalla giovane età ha fatto del territorio sulle sponde del Lago d'Orta la sua casa adottiva. Luogo non solo per viverci, ma fonte di ispirazione per il suo lavoro.

Informazioni

  • Luogo: MEB ARTE STUDIO
  • Indirizzo: Via San Giovanni n° 26 28021 - Borgomanero - Piemonte
  • Quando: dal 11/12/2021 - al 29/01/2022
  • Vernissage: 11/12/2021 ore 18
  • Autori: Antonio Calderara
  • Generi: personale, arte moderna
  • Orari: giovedì - venerd' 17,00 - 19,00 sabato 10,00 - 12,00 / 15,00 - 19,00 altri giorni ed altri orari su appuntamento

Comunicato stampa

Antonio Calderara (Europa 1903 - Vacciago 1978), fin dalla giovane età ha fatto del territorio sulle sponde del Lago d'Orta la sua casa adottiva. Luogo non solo per viverci, ma fonte di ispirazione per il suo lavoro.
Se si osservano le sue opere del periodo figurativo, si nota la presenza quasi costante di questo luogo magico. Calderara lo ha utilizzato spesso come soggetto principale per i paesaggi, o anche, a volte, solo come sfondo per alcuni dei suoi ritratti più intimi


Anche nella successiva fase del suo percorso artistico, quando dalla figurazione lentamente si porta a forme più astratte, il Lago d'Orta con l'Isola di San Giulio al centro, sono per Calderara un soggetto quasi irrinunciabile, Le sue forme vengono continuamente studiate, limate e semplificate fino a portarle ad una sintesi estrema (esemplare è la sua Storia del Lago d'Orta). Il lago e l'isola stanno a Calderara come il Mont Sainte- Victoire sta a Cézanne. Non sono soggetti semplicemente riprodotti, ma sono utilizzati come volumi grazie ai quali la sua pittura diventa atmosfera e pensiero altissimo.
L'amore che Calderara ha avuto per questi luoghi del Piemonte, fin da sempre è stata ricambiato con le numerose mostre personali che si sono susseguite negli anni fin dal 1923, anno della sua prima mostra presso l'Albergo Maulini di Vacciago. Successivamente negli anni '70 ed '80 furono le storiche galleria UXA di Novara e Spriano di Omegna ad organizzare periodicamente esposizioni di Antonio Calderara. Del più recente passato di mostre dedicate al maestro di Vacciago sul territorio novarese vanno ricordate le due grandi antologiche tenutesi nel 1997 ad Arona (a cura di Flaminio Gualdoni e Lorella Giudici Calderara. Antologica) e nel 2007 a Verbania presso la sede del Museo del Paesaggio (a cura di Fabrizio Parachini e Marco Rosci Calderara. L'opera astratta).
Nel 2016 la MEB Arte Studio prese il testimone delle esposizioni dedicate a questo grande maestro, proponendo una mostra dedicata ai raffinati acquarelli che Calderara iniziò a realizzare a partire dal 1936 (Antonio Calderara - Acquarelli dal 1954 al 1978), prendendo spunto da una vecchia mostra del 1973 organizzata proprio a Borgomanero dalla storica Galleria L'Incontro (Antonio Calderara - Acquarelli dal 1936 al 1973).
Oggi dopo quasi cinque anni, la MEB Arte Studio presenta una nuova mostra dedicata all'opera di Calderara, proponendo un'esposizione che si concentra esclusivamente su lavori di colore grigio realizzati dall'artista tra gli anni '50 e gli anni '70.
Dalla serie di acquarelli selezionati, il visitatore potrà ammirare l'elegante sintesi formale della sua astrazione, caratterizzata oltre che da una raffinata semplificazione delle forme geometriche, anche da una costante ricerca della luce all'interno delle sue opere.

La mostra "Antonio Calderara, nel grigio della luce" è patrocinata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Borgomanero.