Antonello Viola – Le Ragioni della Leggerezza

Napoli - 11/05/2016 : 25/06/2016

La Galleria Intragallery di Napoli ha il piacere di comunicare la prossima mostra in programma, “Le Ragioni della Leggerezza”, personale pittorica di Antonello Viola, in collaborazione con la galleria Francesca Antonini di Roma.

Informazioni

  • Luogo: INTRAGALLERY
  • Indirizzo: Via Cavallerizza a Chiaia 57 80121 - Napoli - Campania
  • Quando: dal 11/05/2016 - al 25/06/2016
  • Vernissage: 11/05/2016 ore 19
  • Autori: Antonello Viola
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: su appuntamento

Comunicato stampa

La Galleria Intragallery di Napoli ha il piacere di comunicare la prossima mostra in programma, “Le Ragioni della Leggerezza”, personale pittorica di Antonello Viola, in collaborazione con la galleria Francesca Antonini di Roma, che inaugurerà mercoledì 11 maggio 2016 alle ore 19.00.

Viola, romano, classe ‘66, presenterà negli spazi napoletani i suoi ultimi lavori monocromi su carta giapponese e vetro.

L’arte di Viola pone in primo piano una sensibilità minimale, che in realtà risponde a un bisogno complesso di autenticità

Una pittura che non scende a patti con la figura ma si arrampica sul colore, strato dopo strato, stesura dopo stesura, rafforzandosi nel contrasto cromatico o affiorando da superfici serrate.

Le tonalità hanno un valore iconico, ricordano le atmosfere ormai cristallizzate nella storia dell’arte.

C’è l’azzurro metafisico del Battesimo di Cristo di Piero della Francesca, il blu di Klein, il rosso dei ritratti di Antonello da Messina, l’oro dei fondi delle tavole medioevali, la pittura nera di Goya o dei Cretti di Burri.

Il colore è monocromo solo in apparenza, perché il suo spessore è l’effetto di un impasto di rossi, di turchese, di neri, disposti a piccoli e ritmati colpi di spatola nell’area delimitata da quella sorta di cornice interna della pittura, che è il rettangolo con cui Viola inizia tutte le sue meditazioni sulla natura profonda della superficie.

L’artista predilige la delicatezza della carta giapponese o la trasparenza del vetro, superfici lisce e senza una trama distinta, che si emancipano dalla funzione di mero supporto, acquisendo un “peso” nella quasi assenza di volume.

Questo gioco di immersioni cromatiche ha un’unica regola, quella di “sostenere le ragioni della leggerezza”, per dirla con Calvino.

I suoi lavori non hanno volutamente titolo, rinnegando qualsiasi referenzialità o pretesto.

(Parole di: Melania Rossi, Guglielmo Gigliotti)





NOME E INDIRIZZO sede mostra: INTRAGALLERY
Via Cavallerizza a Chiaia 57
80121 Napoli

DATE PRECISE di apertura e chiusura mostra: 11 maggio – 25 giugno 2016

DATA E ORA DI VERNISAGE: mercoledì 11 ore 19

Nome e Cognome dell’artista: antonello viola


Breve testo di presentazione:

Antonello Viola, romano, classe ‘66, presenterà i suoi ultimi lavori monocromi su carta giapponese e vetro. L’arte di Viola pone in primo piano una sensibilità minimale, che in realtà risponde a un bisogno complesso di autenticità. Una pittura che non scende a patti con la figura ma si arrampica sul colore, strato dopo strato, stesura dopo stesura, rafforzandosi nel contrasto cromatico o affiorando da superfici serrate. Le tonalità hanno un valore iconico, ricordano le atmosfere ormai cristallizzate nella storia dell’arte.
Il colore è monocromo solo in apparenza, perché il suo spessore è l’effetto di un impasto di rossi, di turchese, di neri, disposti a piccoli e ritmati colpi di spatola nell’area delimitata da quella sorta di cornice interna della pittura, che è il rettangolo con cui Viola inizia tutte le sue meditazioni sulla natura profonda della superficie. L’artista predilige la delicatezza della carta giapponese o la trasparenza del vetro, superfici lisce e senza una trama distinta, che si emancipano dalla funzione di mero supporto, acquisendo un “peso” nella quasi assenza di volume.
(Parole di: Melania Rossi, Guglielmo Gigliotti)