Antitesi

Treviso - 21/12/2013 : 19/01/2014

Questa mostra, realizzata in collaborazione con Segnoperenne di Gaetano Salerno, fa parte del progetto dello Spazio Paraggi di affiancare gli artisti affermati a quelli emergenti.

Informazioni

  • Luogo: SPAZIO PARAGGI
  • Indirizzo: Via Pescatori 23 - Treviso - Veneto
  • Quando: dal 21/12/2013 - al 19/01/2014
  • Vernissage: 21/12/2013 ore 18,30
  • Autori: Franco Cimitan, Riccardo Costantini
  • Generi: arte contemporanea, doppia personale
  • Orari: Dal lunedì al venerdì: 9.00 - 19.00 Sabato e domenica: 16.30 – 20.00
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Verrà inaugurata sabato 21 dicembre alle ore 18.30 la mostra ANTITESI di Franco Cimitan e Riccardo Costantini. Questa mostra, realizzata in collaborazione con Segnoperenne di Gaetano Salerno, fa parte del progetto dello Spazio Paraggi di affiancare gli artisti affermati a quelli emergenti.

I dipinti del più noto Franco Cimitan e del giovane Riccardo Costantini si intersecano in un duetto pieno di contrasti

L’ottocentesco e il contemporaneo, il vuoto e il pieno, il cielo e la terra, l’astratto e la realtà – sono questi i contrasti che contraddistinguono i due pittori, che hanno un punto d’incontro, la pittura ad olio.

L’abbinamento delle opere dei due pittori è sorprendente e siamo lieti di esporle allo Spazio Paraggi, perché crediamo fermamente nel connubio tra il classico e il moderno.

Durante l’inaugurazione, sabato 21 dicembre alle ore 18.30, i lavori dei due artisti saranno presentati da Gaetano Salerno.


Franco Cimitan

Franco Cimitan è nato a Bressanone (Bz) nel 1960. Fin da ragazzo ama la pittura e il disegno e dagli inizi degli anni '80 si dedica con maggiore interesse alle tecniche pittoriche antiche. La sua prima mostra è del 1985. Si tratta di una mostra collettiva che lo vede proiettato in un'atmosfera mitteleuropea: la “Biennale dei Giovani Artisti dell'Europa Mediterranea” a Barcellona. Seguono poi numerose mostre collettive e personali. Nel 1993 è tra i fondatori del gruppo simbolista Triplani, che si propone la ricerca di linguaggi artistici alternativi. L'opera di Cimitan offre una rivisitazione di sensazioni oniriche che sconfinano in atmosfere surreali e metafisiche, ma mantenendo le radici ben salde con la tradizione dei paesaggisti veneti. Nelle sue tele, dalle quali emerge chiaramente la ricerca del passato, gli effetti di chiaro scuro e controluce sono ottenuti attraverso una tecnica elaborata, che si basa sulla stesura di colori ad olio su tela e tavola, utilizzando come velatura-finitura la cera d'api.
Dal 1985 ad oggi ha tenuto più di venti mostre personali e ha partecipato alle collettive in Italia, in diversi paesi europei e negli Stati Uniti.




Riccardo Costantini

Riccardo Costantini nasce a Venezia nel 1981. Diplomatosi presso il Liceo Artistico Statale di Venezia si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Venezia dove consegue il diploma in pittura e successivamente al Biennio Specialistico in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo con indirizzo Pittura.
Partecipa a numerosi concorsi ed esposizioni in Italia e all’estero, tra le quali ricordiamo la partecipazione alla prima edizione di ad “Art Stays”, Ptuj, Slovenia, la vincita della borsa di studio Bevilacqualamasa del 2004 e la personale di Parigi alla “Galerie l’Échaudé” nel 2012. Collabora dal 2007 con la “Galleria l’Occhio” di Venezia. Vive e lavora tra Venezia e Burano, l’isola in cui è cresciuto.