Anna Pezzoli – 5 p.m. Tear Time

Varese - 12/08/2021 : 25/09/2021

AnonimaKunsthalle ospiterà 5 p.m. Tear Time, personale di Anna Pezzoli.

Informazioni

  • Luogo: ANONIMA KUNSTHALLE
  • Indirizzo: Via San Pedrino 4, 21100 - Varese - Lombardia
  • Quando: dal 12/08/2021 - al 25/09/2021
  • Vernissage: 12/08/2021 ore 15
  • Autori: Anna Pezzoli
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

AnonimaKunsthalle
Viale S. Pedrino 4, 21100, Varese

13 agosto - 25 settembre 2021
12 agosto, dalle ore 15

Anna Pezzoli
5 p.m. Tear Time

Dal 12 agosto al 25 settembre 2021, AnonimaKunsthalle ospiterà 5 p.m. Tear Time, personale di Anna Pezzoli.
5 p.m. Tear Time è il risultato dello studio di un'azione naturale e incontrollata del corpo umano: la lacrimazione. Il titolo, che porta con sé uno dei contenuti principali della mostra, deriva da un gioco di parole suscitato dalla somiglianza delle parole Tea - Tè e Tear - Lacrima

In questo modo Pezzoli intende scardinare l'immagine "dell'ora del tè" inglese - Tea time, considerato il momento di incontro, scambio e condivisione per antonomasia, dandone una lettura concettualmente diversa, trasformando quindi la frase in Tear Time, ovvero "l'ora della lacrima", momento di scambio e incontro personale e introspettivo. Le tre opere che compongono la mostra, tutte inedite e proposte appositamente per l'occasione, trasformano AnonimaKunsthalle in un luogo di riflessione e ascolto legato ai sensi corporei della vista, udito e olfatto, coinvolti contemporaneamente. Immagini, odori e suoni si mescolano fino a diventare un tutt'uno, raggiungendo le percezioni emotive più delicate e personali. Pezzoli cerca di dare una lettura oggettiva a qualcosa che solitamente ci coinvolge soggettivamente.

Un ringraziamento speciale va a Luca Maffei di Atelier Fragranze Milano per la produzione delle fragranze dell'opera Umido e a Uma Kim Gomez per il supporto tecnico nella regia dell'opera Il mio Teorema.

Anna Pezzoli (Clusone, Bergamo, 1995) attualmente vive e lavora a Francoforte sul Meno in Germania, dove frequenta il master in Arti Visive presso l’Accademia Städelschule. Si laurea all’Accademia di Belle Arti Giacomo Carrara di Bergamo presentando una ricerca che lega tematiche geopolitiche, quali il conflitto in Iraq e le zone di massima sicurezza, con i meccanismi difensivi della pianta di Mimosa Pudica. La ricerca portata in tesi è stata presentata nel dicembre 2018 presso la Fondazione Merz di Torino per la rassegna Ipertesi. Nel 2019 vince uno dei premi assegnati alla Biennale dei Giovani Artisti di Monza con l’installazione Pianta su pianta, acquisita successivamente dai Musei Civici della città; nello stesso anno, in qualità di assistente, allestisce le opere dell’ex docente Liliana Moro all’interno del Padiglione Italia per la 58a. Biennale d’Arte a Venezia. Tra le mostre collettive ricordiamo: Dopolalode 4 (Spazio Giacomo, Bergamo, 2020); Biennale Giovani Artisti (Serrone della Reggia di Monza, Monza, 2019-20); folder_02 (Spazio Polaresco, Bergamo, 2018); Dimensione Fragile (Biblioteca Vallicelliana Roma, 2018); Ambiente, visioni del futuro, VII edizione Arte Impresa (Spazio Giacomo, Bergamo, 2017); La città dei destini incrociati (ArtDate, Bergamo, 2016).

Seguendo le normative nazionali per il contenimento del virus Covid-19, la mostra è visibile solo su appuntamento, con mascherina obbligatoria.
Per prenotazioni e maggiori informazioni scrivere una mail ad [email protected]