Angelomichele Risi

Pollica - 31/07/2015 : 31/08/2015

Seconda tappa del progetto espositivo del PAC-Porto d'Arte Contemporanea di Pollica (Salerno), a cura di Massimo Sgroi.

Informazioni

Comunicato stampa

Seconda tappa del progetto espositivo del PAC-Porto d'Arte Contemporanea di Pollica (Salerno), a cura di Massimo Sgroi: dopo la personale del maestro Riccardo Dalisi (in corso al Porto di Acciaroli dal 24 luglio scorso), venerdì 31 luglio alle ore 19:00 presso il Palazzo Principi Capano si inaugura la personale dell'artista Angelomichele Risi: otto nuove tele realizzate per l'occasione che si inseriscono nel contesto della sua ricerca pittorica. Prossimo opening venerdì 7 agosto 2015 (ore 19:00, Palazzo Principi Capano, Pollica) con l'artista Lello Lopez.
I tre progetti espositivi hanno ricevuto il Matronato della Fondazione Donnaregina per le Arti contemporanee, Napoli




Angelomichele Risi è nato a Fisciano (Salerno) nel 1950, dove vive e lavora. Allievo di Capogrossi, Scordia e De Stefano all'Accademia delle Belle Arti di Napoli, dove si è diplomato nel 1974, nel 1985 Risi partecipa alla Rassegna Internazionale Rondò agli Antichi Arsenali di Amalfi, ed al XIII Premio Nazionale Città di Gallarate. Fra le mostre a cui ha partecipato la Decima Quadriennale di Roma del 1975. In occasione di una sua personale presso la Galleria Lapis Arte di Salerno è stato pubblicato un catalogo monografico con testi di Michele Buonomo e Angelo Trimarco. “Angelomichele – scrive Buonomo – non ama raccontare, forse perché diffida della qualità espressiva delle parole. Crede però fermamente in un criterio di eccellenza della pittura; nel mestiere della pittura; nell'autonomia che questa pratica oggi può affermare nei confronti di qualsiasi altra espressione”. Angelo Trimarco, rileva, che l'opera di Risi “è costruzione e lavoro linguistico, itinerario intorno al nodo difficile del significato, al gioco perverso della geometria, della ragione infine”. Nello stesso anno è segnalato da Buonomo nel catalogo dell'Arte Moderna Italiana, edito da Mondadori. Nel 1988 partecipa alla Biennale del Sud presso l'Accademia di Belle Arti di Napoli. Nel 1992 è invitato al XXXII Premio Suzzara, nel 1996 esegue con Bernard Zimmer un grande dipinto omaggio a Martin Disler, a Vietri sul Mare. Nel 1999 presenta la mostra antologica Opere degli anni Novanta alla Galleria Comunale d'Arte Contemporanea di Scafati (catalogo monografico pubblicato da Quaderni d'Arte Scafati con testi di Massimo Bignardi e di Luciano Caramel). Nel 2011 è invitato al Padiglione Italia 54° Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia, a cura di Vittorio Sgarbi. Nel 2013 partecipa ad Icona, FRAC Baronissi, e l'anno successivo ad ARTLANTE VESUVIANO nel Real Polverificio Borbonico di Scafati e gli è dedicata una mostra personale presso Fornace Falcone Outlet Village di Eboli.