Angelica Porrari – Gloves’Stories #14

Bologna - 25/01/2014 : 16/02/2014

Angelica Porrari presenta alcuni dei suoi nuovi video, nei suggestivi seminterrati del suo studio in Via San Vitale 57.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO DI ANGELICA PORRARI
  • Indirizzo: Via San Vitale 57 (40125) - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 25/01/2014 - al 16/02/2014
  • Vernissage: 25/01/2014 ore 19
  • Autori: Angelica Porrari
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Dal Martedì al Venerdì 15:00 - 19:00 Sabato e Domenica 16:00 - 19:00

Comunicato stampa

Angelica Porrari presenta alcuni dei suoi nuovi video, nei suggestivi seminterrati del suo studio in Via San Vitale 57. 
I lavori esposti fanno parte di Gloves' Stories, un più ampio progetto nato nel 2007 che identifica l'intera produzione video dell’artista, e il suo indagare le relazioni tra il corpo, in particolare quello femminile, e il mondo esterno.
Una ricerca espressiva di quell’indefinibile che sta tra l’azione e la sensazione, dell’eco interiore di un gesto.
Il video Danae è la rielaborazione in chiave contemporanea della figura mitologica rappresentata nella storia dell'arte da artisti come Tiziano, Rembrandt e Klimt

Il video, dalla forte suggestione visiva in cui la luce è protagonista, offre un’espansione temporale dell'attimo di unione con il Dio. 
Il video Couvade è l'attuazione di un antico rito durante il quale i futuri padri simulavano il parto della loro compagna. L'artista ha voluto proporne la narrazione attraverso una composizione visiva che rimanda alle Pietà rinascimentali.
Il dolore simulato dall'uomo si concretizza e diventa reale e percepibile nella donna.


Angelica Porrari è nata nel 1985 a Modena. Attualmente vive e lavora a Bologna. La sua ricerca si sviluppa principalmente attraverso il video ed è fortemente influenzata dalla performance e dal teatro. E' laureata in Pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Bologna. Nel 2009 ottiene una menzione speciale al concorso Special, promosso dalla Fondazione Fotografia Contemporanea di Modena vincendone, nel 2010 la sezione dedicata agli artisti dell'Emilia Romagna.
Partecipa a diverse mostre collettive, tra cui: Finalisti Premio Celeste, Roma (2007);Videoart Yearbook 2008, ex Convento di Santa Cristina, Bologna / Galleria Civica d'Arte Contemporanea, Trento; Festival d'Images Artistiques Video, Ecole des Beaux Art, Algeri (2008); Gemine Muse, Musei Anatomici, Modena; Biennale dei Giovani Artisti dell'Europa e del Mediterraneo, Skopje, Macedonia (2009); Spazio Gerra, Reggio Emilia; The Scientist, festival di videoarte internazionale, Ferrara (2010); Galleria Civica di Modena; International Departures, Fondazione Fotografia Contemporanea, Modena (2011); Galleria 42 Contemporaneo, Modena (2012).